Il portale dell'informazione

Diamante (Cs) :: Gli ambientalisti di Diamante per una lista di programma e non di poltrone

0 77

DIAMANTE :: Corrono già i cavalli per la conquista delle poltrone  a Diamante. Le segreterie dei partiti, di destra e sinistra trasversalmente alla ricerca di posti,  stanno già provvedendo alla spartizione degli assessorati, così come quelle di vice sindaco. Ma di programmi sentiamo parlare poco. Poco sappiamo di quanto si pensi sul porto, poco sulle speculazioni lungo il fiume Corvino, poco su quelle future riguardanti ancora la zona del Mausoleo Romano a Cirella sulla quale zona più volte abbiamo chiesto inutilmente l’intervento delle soprintendenze.  

Ora dopo la rovinosa caduta della giunta Caselli e l’arrivo del commissario subito è partita la corsa all’oro. Noi non condividiamo questo modo di fare politica e non parteciperemo ad alcuna lista proprio perché crediamo che i giochi sono già fatti e proprio perché pensiamo che non ci sia spazio per discorsi di novità e di nuovi modi di intendere il fare politica che  parta dal basso e che veda la partecipazione popolare della gente  . I programmi sono quelli che ci interessano ed in particolare le idee per portare avanti il paese e farlo ripartire dopo sette mesi di commissariamento, che al di là delle stesse capacità del commissario , bloccano oggettivamente la vita sociale e politica di un paese.  Alcune cose però le vogliamo porre all’attenzione della cittadinanza. Una ci sta a cuore più di tutte. La questione porto. Si potrà sapere, dai vari rappresentanti delle liste e futuri candidati cosa vorranno fare del porto ? Contrasteranno il megaporto Santoro o lo favoriranno ? saranno per la salvezza della scogliera  o sono d’accordo per distruggerla ? Sono per le risorse locali o per quelle di fuori ? Noi pensiamo , come abbiamo sempre pensato che si debba avere il coraggio di dire chiaramente NO al megaporto e di lavorare da subito per la ristrutturazione dell’esistente sfruttando le risorse locali e rendendolo pubblico, salvaguardando completamente la scogliera . La questione edile . Tutti hanno potuto constatare che il PRG non va e tutti hanno detto di volerlo cambiare. Bloccheranno le costruzioni, non ancora autorizzate , lungo il Corvino confinanti con il territorio di Maierà , anche lì oggetto di una grossa speculazione edilizia ? Si bloccheranno anche le future costruzioni previste ancora a Cirella  attorno ed in vicinanza del Mausoleo Romano ?  Preferiremmo parlare di queste cose piuttosto che delle alleanze che a distanza di sette mesi dalle elezioni lasciano indifferenti la stragrande maggioranza della popolazione, consapevole oramai che tutto si risolverà nella fatidica “ULTIMA NOTTE”.   

 

Movimento Ambientalista Diamante

 15 settembre 2006

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: