Il portale dell'informazione.

Eventi Musicali :: ARRIVA IL PEPERONCINO JAZZ FESTIVAL 2008

238

EVENTI MUSICALI  :: 13/07/2008 :: In programma nei mesi di luglio e agosto nelle più belle località della provincia di Cosenza, il Peperoncino Jazz Festival, giunto alla sua 7° edizione, si conferma anche quest’anno come uno dei più importanti appuntamenti turistici e culturali dell’estate calabrese. L’evento, che coniuga grande musica, enogastronomia e cultura sotto il segno di uno dei simboli della regione (il peperoncino!), è realizzato con il contributo della Regione Calabria, della Provincia di Cosenza, dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, di varie amministrazioni comunali, di C.C.I.A.A. e Confindustria di Cosenza, AGIS e ANEC Calabria e di prestigiosi Sponsor privati.

Inaugurato lo scorso 5 luglio con un’eccezionale anteprima realizzata in collaborazione con l’Energy Beach Bar di Montegiordano, dopo il grande successo dell’edizione 2007 verrà riproposto nella formula della rassegna itinerante e, nel passaggio dall’uno all’altro mare calabrese, coinvolgerà vari paesi del territorio provinciale, facendo tappa in rinomate località turistiche delle due coste (oltre a Montegiordano, Villapiana e Sibari sullo Ionio e San Nicola Arcella e Diamante sul Tirreno) e in importanti centri del Parco Nazionale del Pollino (Buonvicino e Castrovillari). Ideato e organizzato dall’Associazione culturale Picanto al fine di qualificare l’offerta turistica del Cosentino, in questa importante edizione, inoltre, il festival musicale più piccante d’Italia per la prima volta varcherà i confini regionali, approdando nella vicina Basilicata con la “tre giorni” dedicata al miglior pianista jazz calabrese (Umberto Napolitano), in programma nel suggestivo scenario del Porto di Maratea a fine luglio. Come lo scorso anno, poi, il Peperoncino jazz Festival si presenta come una sorta di prestigioso contenitore culturale che riunisce sotto lo stesso marchio importanti eventi, inglobando nel suo programma il “Magna Graecia Jazz Fest” di Rossano, il “Laos Jazz Festival” di Scalea, il tradizionale concerto di beneficenza a cura della Fondazione Lilli Funaro (Alex Britti) e la nuova rassegna “Storytellers & Jazz” in programma a Santa Maria del Cedro. Con un programma musicale trasversale, costruito e pensato per integrarsi al territorio e all’ambiente in cui si manifesta, la kermesse, che nelle passate edizioni ha ospitato, tra gli altri, artisti del calibro di Billy Cobham, Bireli Lagrene & Sylvain Luc, Sergio Cammariere, Doctor 3, Scott Henderson, Horacio “El Negro” Hernandez, Giovanni Allevi, Stefano Bollani, Hiram Bullock ecc., sarà diretta come sempre da Sergio Gimigliano, che ha allestito un cartellone di altissima qualità artistica, ricco di anteprime ed esclusive nazionali e di produzioni originali. Oltre al concerto di Nicky Nicolai & Stefano Di Battista Jazz Quartet, che verrà ospitato nel magico scenario del Teatro dei Ruderi di Cirella, saliranno sugli altri palchi del festival 2008 (tutti allestiti in location di grande fascino) importanti ospiti internazionali (tra cui lo storico gruppo degli Yellowjackets con ospite il grande chitarrista Mike Stern, il trio formato da Joshua Redman, Sam Yahel e Jorge Rossy e il super quartetto di Joey Calderazzo con ospite Jerry Bergonzi), stelle del jazz italiano (come Danilo Rea, Giovanni Amato, Tommaso Scannapieco, il trio Ionata/Deidda/Tucci, Umberto Napolitano, BOS Trio & Fabrizio Mandolini, Daniela D’Ercole ecc.) e i giovani talenti vincitori del concorso Jazz&Giò (tra cui Hemingway Jazz Trio, Antonella Biondo 4tet, Smaf 4et, Acoustic Frame, Blues Legacy, Wishlist Trio e New Trio). Si segnala, altresì, che il Peperoncino Jazz Festival di quest’anno ospiterà il progetto originale “Tenor Legacy”, caratterizzato dall’incontro artistico di due indiscussi protagonisti del panorama jazzistico nazionale (i sassofonisti Daniele Scannapieco e Max Ionata) con una delle migliori sezioni ritmiche del mondo (il contrabbassista Reuben Rogers e il batterista Clarence Penn). Il quartetto italo-americano, che si esibirà in anteprima ed esclusiva assoluta quattro volte nell’ambito del festival, proporrà un progetto artistico inedito, sul quale in autunno verrà prodotto un cd, che sarà pubblicato dall’etichetta discografica Picanto Records, distribuita a livello internazionale dalla Egea Distribution. Questa importante edizione sarà caratterizzata, inoltre, anche da una vera e propria apertura al teatro, con la tre giorni “Storytellers & Jazz” in programma a Santa Maria del Cedro nello splendido cortile del Carcere dell’Impresa. In questo contesto, per la parte teatrale andranno in scena rispettivamente Saverio La Ruina con “Dissonorata” (vincitore nel 2007 del Premio UBU come “Miglior Attore” e “Migliore Novità Italiana”), Leonardo Gambardella (pupillo di Vittorio Gassman), che in compagnia di Luca Mannutza e Daniele Scannapieco proporrà lo spettacolo-concerto (produzione originale) “A Tribute to Duke Ellington”, (tratto dal bestseller di Geoff Dryder “Natura morta con custodia di sax”) ed Elena Fazio, con Intro Ibernauta Project (anteprima nazionale). Nelle tre serate, protagonisti dell’After Midnight a carattere musicale, saranno, invece, gli Acoustic Frame della cantante Francesca Calabrò, i Moods (duo chitarristico acustico formato da Romualdo Panebianco e Francesco Stabile) con ospite Marco Trifilio e il quartetto del pianista e cantautore cosentino Luigi Negroni. Come da tradizione, anche quest’anno la manifestazione non si esaurirà con i grandi concerti serali, ma si caratterizzerà anche per tutta una serie di eventi correlati: dalle mostre di fotografia e d’arte (che saranno itineranti e verranno allestite nelle location in cui si svolgeranno i concerti) agli “Aperitivi in Jazz”; dagli “After Midnight” in programma nei jazz club all’esibizione dei migliori jazzisti locali vincitori del concorso “Jazz&Giò; dalla presenza degli stand espositivi dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, della rivista specializzata JAZZIT e dell’etichetta Picanto Records alle degustazioni di prodotti tipici d’eccellenza. Oltre alle degustazioni di vini (cantine Odoardi e Ippolito 1845), organizzate in collaborazione con la FISAR – Delegazione di Cosenza e a quelle di cedro, a cura del Consorzio del Cedro di Calabria, nel corso del festival si assaggeranno gli insaccati Montagna, la grappa al peperoncino Caffo, le liquirizie Amarelli, la birra Mastro Birraio, i liquori Passaro, i prodotti da forno Cofone ecc.

 Informazioni per il pubblico:ass.picanto@libero.it www.peperoncinojazzfestival.com 

Ufficio Stampa:Francesca Panebianco340/5966160 – f.panebianco@libero.it