Il portale dell'informazione calabrese.

Fuscaldo :: Processo per l’uccisione dei Desapasecido Italiani: il Sindaco Gravina inviato a Roma.

334

FUSCALDO :: Il comune di Fuscaldo prenderà parte alla manifestazione in programma per il prossimo 25 gennaio ed organizzata dalla Provincia di Roma. In occasione dell’udienza dibattimentale per quel che concerne il processo italiano contro cinque ufficiali dell’esercito argentino accusati anche dell’omicidio di Angela Maria Aieta, l’Ente Provincia di Roma ha inteso allestire, difatti, un convegno che sarà ospitato a Palazzo Valentini – sala Placido Martini alle ore 16.30 di giovedì.

Introdurrà i lavori, per conto della stessa Provincia di Roma, il dr. Massimiliano Massimiliani. Gli interventi previsti, oltre a quello del sindaco, dr. Davide Gravina: Dante e Leopoldo Gullo (figli di Angela Maria Aieta nonché testimoni e parte civile nel processo), dr. Marcello Gentili e  dr. Giancarlo Maniga (avvocati della parte civile), dr. Ernesto Magorno (Provincia di Cosenza), e Jorge Ithurburu (comitato promotore processo Esma).Il convegno di giovedì rappresenta anticipa, in qualche modo, le manifestazioni in programma, nel nostro comune, per sabato 27 gennaio.Per questa data, infatti, sarà ufficialmente intitolata, alla memoria di Angela Maria Aieta, la scuola elementare di Fuscaldo Marina. Nella stessa mattinata, è previsto il convegno al quale prenderanno parte, tra gli altri, importanti esponenti del panorama politico regionale.L’amministrazione comunale di Fuscaldo, in questa fase abbastanza rilevante per gli esiti definiti storici di un processo di portata internazionale, vuole svolgere un ruolo da protagonista, non fosse altro che per rendere onore ad una figlia di questa terra: Angela Maria Aieta, barbaramente uccisa in uno dei cosiddetti “voli della morte”. Una donna coraggiosa che ha sacrificato la propria vita per difendere suo figlio, colpevole solo di aver aderito a movimenti politici che remavano contro l’allora governo dittatoriale argentino.

 

 

Fuscaldo lì 22/01/2007      

                                                                                                      Il Portavoce                                                                                                                     Giovanni Folino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: