Il portale dell'informazione calabrese.

Grisolia (Cs) :: Esercitavano l‚Äôattivit?† venatoria con i bollettini postali contraffatti.

298

GRISOLIA :: 18/02/2008 :: Denunciate due persone che esercitavano  attività venatoria con i bollettini dei conti correnti postali contraffatti. Questo è  il bilancio di un’operazione effettuata dal Corpo forestale dello Stato che ha visto coinvolti due cacciatori, il 72enne F.S. e il 71enne F. A., residenti rispettivamente a Verbicaro e a San Sosti che sono stati denunciati dal personale dei Comandi Stazione di Grisolia e San Sosti del Corpo forestale dello Stato in quanto esercitavano l’attività venatoria con i bollettini dei conti correnti postali contraffatti per evitare il pagamento della tassa governativa e dell’assicurazione obbligatoria.

In seguito a verifiche, la Federazione Italiana della Caccia ha messo in evidenza che non era stata versata la quota per la stipula della polizza assicurativa sotto gli aspetti venatori e sotto l’obbligatoria garanzia in eventuali danni, necessaria per cautelare preventivamente l’incolumità di altre persone ed in modo particolare di altri cacciatori. Uno dei due cacciatori é risultato essere Guardia scelta volontaria dell’Arci-Caccia e nel contraffare il bollettino di conto corrente postale aveva omesso anche di effettuare il versamento per la tassa governativa. I due sono stati segnalati al Questore di Cosenza e denunciati all’Autorità giudiziaria per le violazioni alle leggi penali. Il Corpo forestale dello Stato di Grisolia è costantemente impegnato per contrastare con forza i comportamenti contrari alle regole. 

Emilia Manco

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: