Il portale dell'informazione.

Scalea (Cs) :: Approvato il bilancio del Comune di Scalea.

296

SCALEA :: 01/10/2007 :: Si è svolto ieri il consiglio comunale con quattro punti all’ordine del giorno. Con i soli voti della maggioranza sono passati i due punti relativi ai documenti contabili: il conto del Bilancio e gli allegati all’esercizio finanziario 2006 e il bilancio di previsione 2007.

La minoranza di Forza Scalea, capeggiata da Alessandro Bergamo, ha votato contro; la minoranza di Torre Talao, capeggiata da Gennaro Licursi si è astenuta; assente L’Unione per Scalea. nel corso della discussione sui documenti contabili, Alessandro Bergamo, facendo un consuntivo anche della stagione estiva, ha criticato la maggioranza sulla gestione dei rifiuti e sulla scarsa organizzazione degli spettacoli di intrattenimento. Di diverso avviso il consigliere di maggioranza Marcello D’Amico che ha sottolineato un salto di qualità dell’amministrazione comunale nella gestione dei rifiuti e della pulizia delle strade. Il vicesindaco Mauro Campilongo ha anche difeso l’operato della san Giorgio, la società che si occupa della riscossione dei tributi: “La San Giorgio – ha detto – ha lavorato bene e l’organo politico ha istituito persino una commissione per verificare l’operato della società che stava svolgendo un’attività legittima di riscossione, alla quale abbiamo posto un freno per limitare la pressione fiscale. La società ha dato modo al consiglio di estendere la base imponibile. Anche il collegio dei revisori ha lavorato bene perché non si è appiattito sulle posizioni della maggioranza ed ha avuto un colloquio costante con gli uffici e con l’organo politico”.Il Bilancio di previsione è stato approvato senza dibattito con 13 voti a favore, 3 contrari e 2 astenuti. Unanimità anche per il decentramento delle funzioni catastali che favorirà, come ha detto il relatore Angelo Cantisani, soprattutto i cittadini ed anche i tecnici. Non si dovrà più andare a Cosenza per effettuare operazioni catastali, ma l’idea dell’amministrazione è quella di organizzare il Polo catastale con la partecipazione degli altri comuni della zona. All’ultimo punto c’era la votazione del presidente del consiglio comunale: all’unanimità, ma con l’uscita dalla sala consiliare del gruppo di Forza Scalea, è stato eletto presidente Gennaro Licursi, esponente dell’opposizione della lista Torre Talao. “L’elezione del presidente del consiglio comunale – ha detto Licursi – rappresenta un momento rilevante nella vita democratica della nostra cittadina, in quanto segna un deciso avanzamento verso la piena attuazione dello statuto comunale. L’esito della votazione non giunge inaspettato in quanto era notorio l’orientamento del sindaco e della sua maggioranza, pur molto solida numericamente che ha deciso di dare spazio nelle cosiddette cariche istituzionali ad esponenti della minoranza. Accolgo la mia elezione con piena e serena disponibilità e colgo l’occasione per esprimere il massimo rispetto per chi ha ritenuto di dover abbandonare l’aula e per ringraziare chi invece ha espresso il consenso ad un consigliere che ha ricoperto tale carica per circa 22 anni”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: