Il portale dell'informazione calabrese.

Soveria Mannelli (Cz) :: 8 MARZO TECNOLOGICO

366

Ovviamente a Soveria Mannelli, il comune più informatizzato d’Italia, dove la partite iva sono colorate di rosa e i dirigenti del comune tre su quattro sono donne   

SOVERIA MANNELLI (8.3.2007) – La cornice è quella creata da Dolores Puthod,  una delle più importanti pittrici italiane viventi, nella sala dove si è svolta la cerimonia che ricorda la festa delle donne, promossa dall’Amministrazione Comunale di Soveria Mannelli. Insieme al Sindaco Leonardo Sirianni ed al vice Sindaco Mario Caligiuri, c’erano tre dirigenti comunali su quattro e la particolarità è che sono tutti di sesso femminile: Caterina Torchia, Silvana Sirianni e Antonella Paola.

 L’occasione è stata la presentazione del progetto europeo Web Working Women, promosso dall’Isim di Catanzaro, rappresentato dal responsabile del progetto Pierpaolo Valenti, e dall’Università della Calabria, che punta a stimolare la partecipazione alle nuove tecnologie da parte delle giovani generazioni al femminile, in particolare nel settore della produzione audiovisiva che è in costante espansione e richiede professionalità e talenti. Verranno infatti prodotti dei documentari sulla condizione femminile in Calabria, da proiettare in tutta Europa. Com’è noto, la Calabria è ultima nell’utilizzo di internet e in Italia le donne usano le nuove tecnologie in misura minore rispetto agli uomini. Il Comune non è stato ovviamente scelto a caso, in quanto Soveria Mannelli, secondo il Censis, è il comune più informatizzato d’Italia, in quanto in ogni casa, in ogni aula scolastica, in ogni associazione di volontariato ed in ogni impresa c’è un computer collegato ad internet. Un altro dato che rende Soveria Mannelli un Comune particolarmente vocato verso la valorizzazione delle donne, è che quasi la metà delle partite iva, cioè delle attività economiche, è colorata di rosa. Anche questo in controtendenza rispetto a tutto il Sud. Infine, come ogni anno, il Sindaco Leonardo Sirianni non ha fatto mancare il tradizionale ramoscello di mimosa, che ogni cittadina si è visto consegnare a domicilio con una bella lettera del primo cittadino che ringrazia le donne per i valori di cui sono custodi nella piccola ma significativa comunità meridionale di Soveria Mannelli: non solo quelli della famiglia e della solidarietà, ma anche quelli dello studio e del lavoro. Le manifestazioni proseguiranno nel pomeriggio, con una serie di iniziative promosse dalla Commissione Comunale per le Pari Opportunità, presieduta da Mimma Caloiero. In chiusura delle manifestazioni, il Vice Sindaco Mario Caligiuri ha dichiarato che l’Amministrazione Comunale sta valutando la possibilità di esporre un quadro della pittrice soveritana Maria Grandinetti Mancuso e di realizzare, al termine del progetto Web Working Women, un documentario sull’artista futurista nata a Soveria Mannelli ed alla quale la Civica Amministrazione ha intestato una strada.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: