Il portale dell'informazione

Verbicaro (Cs) ::Confronto dibattito organizzato dal Comitato cittadino “Simu a Piedi”,

153

VERBICARO :: 2007-04-02 ::  “Un’occasione per riflettere sulle responsabilità e le proposte per un nuovo destino di progresso del nostro paese”. Queste le parole usate dalla studentessa universitaria Francesca Lucia per sintetizzare il tema del confronto – dibattito tenutosi nei giorni scorsi a Verbicaro, di cui è stata la coordinatrice. L’evento è stato organizzato  dal Comitato cittadino “Simu a Piedi”, istituito nel dicembre del 2005 in seguito al blocco delle Autolinee calabresi che causò grave disagio a studenti e pendolari e che ha continuato ad essere presente nella realtà di Verbicaro, attraverso iniziative di impegno sociale e culturale e fra queste l’incontro – confronto con i ragazzi di Locri al Cinema Vittoria di Diamante in collaborazione con i Licei di Belvedere.

Il giornalista e scrittore Francesco Silvestri, della Direzione provinciale dei Ds ha introdotto i lavori, definendo tale confronto una sfida che parte dalla periferia, utile a capire “nell’era della fenomenologia dei mocciosi e dei bulli, il disinteresse politico e sociale dei giovani e il significato del ruolo dei politici che per tante generazioni  hanno rappresentato un punto di riferimento. Finalmente – ha aggiunto – i rappresentanti dei partiti presenti nella nostra realtà, si sono riuniti per capire le ragioni del mutamento che ad iniziare dagli anni ‘90 hanno generato la crisi della vecchia forma – partito”. Silvestri si è dunque soffermato sull’incapacità dei partiti, anche nelle realtà locali, di ascoltare le esigenze della gente e di coinvolgere i giovani, dovuto alla mancanza di scambio generazionale ed alla permanenza di quel sistema piramidale all’interno degli stessi partiti, che genera sempre più distacco. “ E’  oltremodo necessario – ha proseguito –  mettere da parte i personalismi e la mediocrità ed unirsi per costruire  il futuro dei nostri paesi”, riscontrando il parere unanime del vice coordinatore provinciale  della Margherita Vincenzo Rossi , del Segretario della sezione dei Democratici di Sinistra Vito Cirimele, del Segretario della sezione di Rifondazione Comunista Mario Russo, nonché dell’assessore provinciale alla viabilità Arturo  Riccetti. Consensi unanimi anche riguardo alla necessità di allargare il centro – sinistra ( insieme al Partito di Rifondazione Comunista ) in vista di un rinnovamento che abbia come scopo il benessere sociale. “Bisogna continuare sulla strada del confronto fra forze politiche – ha sottolineato Riccetti – associazionismo e gente comune : solo così e solo rifiutando chi si avvicina ai partiti solo per interesse personale, si possono capire i bisogni della gente”. Riccetti ha inoltre lamentato con forza il fatto di non essere mai stato coinvolto dall’Amministrazione comunale di Verbicaro nella risoluzione dei problemi riguardanti la sua cittadina – dovuto a quella forma di distacco che soggiace ai partiti come alle amministrazioni pubbliche – ai quali ha comunque sempre contribuito spinto dall’attenzione che ogni persona possiede verso la propria terra d’origine. Numerosi gli interventi : Nataly Silvestri della Sinistra giovanile ha ricondotto il discorso sul rapporto fra giovani e politica, mentre sulla necessità dell’ associazionismo hanno insistito Pina Silvestri dell’Associazione “Aurora” e Maria Silvestri, ex vicesindaco di Verbicaro, Vincenzo D’Amante dell’associazione “ I Verbicaresi” e lo psicologo Michele Cirelli .

 

Adriana Sabato

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: