fbpx

Acquappesa :: Incidente mortale: fermato l’autista della Fiat Uno.

ACQUAPPESA :: 17/10/2013 :: Come ipotizzato durante i soccorsi nell’incidente che ha causato la morte di Erika Brusca ad Acquappesa (Cs), è coinvolta una seconda autovettura, una Fiat Uno abbandonata. Secondo la ricostruzione effettuata dai carabinieri, la Fiat 600 sulla quale Erika e la sorella Maria viaggiavano sarebbe stata colpita nella parte posteriore proprio dalla Fiat Uno.

L’urto avrebbe fatto schiantare contro il guard rail la Seicento. I militari dell’arma hanno subito rintracciato il proprietario dell’auto e nel corso della notte hanno arrestato Carlo Musacchio, di 40 anni. Dovrà rispondere di omesso soccorso ed omicidio colposo.