fbpx

Catanzaro :: Caligiuri: integrare i Rom dalla scuola dell’infanzia.

CATANZARO :: 05/07/2011 :: “È necessario modificare gli stili educativi e ospitali, per integrare i bambini ROM fin dalla scuola dell’infanzia. Su indicazione del Presidente Scopelliti, interventi specifici saranno attivati già all’avvio del prossimo anno scolastico.” È quanto ha affermato l’Assessore Regionale alla Cultura Mario Caligiuri introducendo la riunione del gruppo di lavoro che si occupa dell’emergenza ROM in Calabria.

Sull’argomento nei mesi scorsi Caligiuri ha incontrato più volte il Presidente Nazionale dell’Opera Nomadi Massimo Converso, che ha fornito utili indicazioni.
Alla riunione, coordinata dall’Assessore Caligiuri, hanno partecipato la Dirigente dell’Istituto Comprensivo “Don Milani” di Lamezia Terme Maria Miceli, la Dirigente dell’Istituto Comprensivo Cassano – Lauropoli Emilia Mortati, il Presidente dell’Associazione Opera Nomadi di Reggio Calabria Antonino Giacomo Marino e due rappresentanti dell’Associazione “La Strada” di Lamezia Terme Sabrina Cretella e Rosy De Sensi.
Durante la riunione sono stati individuati come priorità di intervento il contrasto alla dispersione scolastica e la programmazione di politiche di inclusione rivolte agli studenti ROM e alle loro famiglie. Sarà immediatamente avviato un censimento della popolazione ROM in età scolare e una ricognizione delle buone pratiche realizzate dalle scuole calabresi.
L’Assessore ha, inoltre, anticipato che nel bando regionale per l’impiego del personale precario nell’aumento del tempo scuola, che attuerà il Protocollo d’intesa tra Ministero della Pubblica Istruzione e Regione Calabria, oltre ai comuni ad alta densità mafiosa sarà previsto un punteggio premiale per le scuole che attiveranno progetti dedicati agli studenti Rom.
Una prossima riunione del gruppo di lavoro è già stata programmata per il prossimo 21 luglio 2011.