fbpx

Cosenza :: Tecne: i luoghi della musica.

Al Teatro Morelli conferenza stampa dell’associazione per il programma 2010-2011
 
COSENZA :: 22/11/2010 :: Lunedì 29 novembre 2010, alle 11.00, presso la sala stampa del Teatro Morelli, si terrà la conferenza stampa di presentazione del programma di concerti organizzato per il teatro cittadino dalla neo-associazione Tecne. Tecne Onlus è un’associazione culturale per la ricerca, la promozione e la diffusione dei nuovi linguaggi dell'arte in campo visivo, musicale, sonoro e audiovisivo, che ha come obiettivo quello di strappare dallo stato di mera contemplazione i luoghi di cultura della città.

L’associazione è costituita da giovani musicisti e artisti cosentini, che si propongono di dare concreta espressione alle possibilità già insite nella città. Punto di partenza, la convinzione che il rapporto tra cittadini e spazi culturali del territorio sia legato profondamente al loro uso, ossia al modo in cui la città stessa li carica di significati e di valori. Il teatro al servizio di un pubblico vecchio e nuovo, curioso e attento agli sviluppi del panorama artistico locale, in tutte le sue sperimentazioni.

I cinque appuntamenti organizzati da Tecne si inseriscono nel più ampio progetto denominato dall’associazione “Incontri nel Multiverso”: l’incontro fra diverse forme di espressione artistica contemporanea, universi paralleli che si compenetrano e si intrecciano vicendevolmente. La rassegna ha come obiettivo riuscire a rappresentare gli aspetti salienti della realtà artistica contemporanea tramite l'individuazione di temi e caratteri comuni. Il programma pone l'accento su due temi che attualmente appaiono essere di grande rilevanza: il rapporto locale/globale e l'interazione fra canali comunicativi e sensoriali differenti (suono-musica/immagine, parola/suono/immagine).

Durante la conferenza interverrà inoltre la cantante newyorkese Amy Coleman, prima star internazionale a calcare il palco del Morelli per il concerto di apertura della stagione, in programma il 7 dicembre.

Rassegna degli eventi:

·         Soul vs Blues: Amy Coleman and Texaco Jive with Soul Pains – 07 Dicembre 2010

·          Concerto di Musica Elettroacustica –18 Febbraio  2011

·          Red Basica Chamber plays Dario Argento –8 Aprile 2011

·         Free Radicals in ErotiKollage – 11 Maggio 2011

·         Ho solo la faccia di un uomo (soliloquio per attore solo, fisarmonica e percussioni), da Piero Ciampi – 20 Maggio 2011.

 

 

 

*** Note su Amy Coleman

Amy Coleman and Texaco Jive – 7 Dicembre 2010

 

Il primo spettacolo della rassegna rappresenta l’esempio dell’incontro tra località e globalità nella relatà contemporanea. Lo spettacolo, infatti, prevede il concerto di Amy Coleman, cantante-attrice statunitense, accompagnata da una band composta da giovani musicisti calabresi.

Amy Coleman, originaria di Manhattan, ha svolto una lunga gavetta nei club blues sia a New York sia a Chicago. La sua voce potente si è affermata in occasione delle collaborazioni che hanno visto la vocalist interprete del musical “Face to the wall” con musiche di Lennon e Mc-Cartney. Il progetto ha portato la cantante a vincere il premio di migliore vocalist dell'anno indetto dalla rivista “Backstage Magazine”. Il successo e la popolarità arrivano grazie all'interpretazione del ruolo di Maria Maddalena nel musical “Jesus Christ Superstar”, sia nelle repliche a Broadway e in seguito nella tournée in Europa. In quegli anni lavora anche con Richie Havens e Buster Poindexter, un'esperienza che si rivelerà importante per la costruzione di un suo repertorio maturo che sfocerà nell'incisione del suo primo disco. L'incontro della Coleman con altre musiciste porta alla realizzazione dei cd "Soul Kiss" e "Flam on", sostenuto da un lungo tour nella East Coast statunitense. Queste incisioni mostrano la duttilità della sua voce in grado di intrecciare soul, pop e blues con grande naturalezza. L'ultimo album, “Goodbye New York” è uscito per il momento solo in America.

La collaborazione con i musicisti calabresi nasce negli anni '80, in seguito a una tournée della Coleman in Europa con il suo gruppo di teatro d’avanguardia. Dopo il grande successo ottenuto in Germania si sposta in Italia e arriva al sud, a Cosenza in particolare, dove conosce la moglie di Enzo Filippelli, pianista e compositore calabrese, con la quale stabilisce una profonda e sincera amicizia che porterà Amy a tornare spesso in Calabria per suonare. É tramite Enzo Filippelli, infatti, che la Coleman conosce Eugenio Guido, alias JJ, bassista fondatore dei Texaco Jive. Con Enzo Filippelli la cantante incide l'album “Only sleep brings dream”. Dal 2001 inizia la collaborazione con Eugenio Guido e i Texaco Jive, con una serie di concerti nei maggiori locali e festival blues italiani (il Big Mama e Villa Ada a Roma, il 45° Festival Pontino di Musica a Priverno, il Vulci Festival – sullo stesso palco di Roberto Ciotti e Fabio Treves, il Wallace Pub di Prato e molto altro ancora). Dopo la prematura scomparsa di Eugenio Guido, il progetto della band continua sospinto dal figlio, il chitarrista Riccardo Guido, già membro del gruppo da cinque anni.

Insieme al chitarrista Riccardo Guido gli altri giovani musicisti cosentini che accompagnano Amy Coleman sono: Giuseppe Romagno (chitarra), Maurizio Mirabelli (batteria), Angelo Mirabelli (basso), Elisa Brown e Aurelia Zucaro (cori).