Il portale dell'informazione.

Cosenza :: “Una stella per la vita”, la proposta del consigliere Andrea Falbo al sindaco Occhiuto.

29

COSENZA :: 31/12/2020 :: Installare una grande stella al Castello Normanno-Svevo, visibile da più punti della città, che si illumina ogni qualvolta dal Reparto Nascite dell’Ospedale Civile dell’Annunziata di Cosenza (ma anche dalle altre strutture sanitarie) viene al mondo una nuova vita, una bambina o un bambino che annunciano alla comunità la loro esistenza. Si chiama “Una stella per la vita” ed è l’iniziativa proposta al Sindaco Mario Occhiuto dal consigliere comunale Andrea Falbo, capo gruppo del gruppo consiliare “Mario Occhiuto Sindaco”.

“Il 2020 volge al termine – scrive al Sindaco il consigliere Falbo – e l’umanità intera non potrà mai dimenticare la grande tragedia che ha vissuto e purtroppo ancora vive a causa dell’epidemia da Covid-19. E’ stato un anno drammatico per tante donne e uomini che hanno perso quel grande dono che è la vita, a causa di un maledetto virus che ha improvvisamente scosso milioni di famiglie e il mondo intero, in particolare l’Italia. Anche la Calabria e Cosenza – sottolinea Falbo – hanno pagato e continuano a pagare un enorme tributo in termini di perdite vite umane: a loro, in questo giorno di fine anno, va il mio pensiero e alle loro famiglie tutta la mia vicinanza e solidarietà.

Ma è stato anche l’anno del cambiamento radicale, nel quale le abitudini, i comportamenti, la quotidianità, non sono più come prima. Il virus ha imposto nuove regole e modelli che hanno avuto conseguenze impensabili e spesso devastanti dal punto di vista economico e sociale. Gli effetti sono sotto gli occhi di tutti e dopo un primo periodo nel quale la comunità si è stretta e ha reagito alle chiusure e al lockdown con grande coraggio e fermezza, con il passare dei mesi la fiducia sembra essere un lontano ricordo. Negli sguardi dei nostri concittadini – prosegue Andrea Falbo – noto disorientamento e una speranza impercettibile in un momento in cui viceversa, oggi più che mai e soprattutto in virtù dei primi vaccini, dobbiamo coltivare maggiore speranza e noi amministratori il dovere di trasferirla alla cittadinanza.

E quale migliore “iniezione di luce” potremmo trasferire se non quella di condividere con la nostra comunità la nascita di una nuova vita?

L’iniziativa “UNA STELLA PER LA VITA” prende spunto da queste considerazioni e prevede proprio l’installazione di una grande stella al Castello Normanno-Svevo visibile da più punti della città, che si illuminerà ogni qualvolta verrà al mondo una nuova vita. La mia iniziativa – conclude Falbo – vuole essere un messaggio di ottimismo per l’anno che verrà, una stella che con la sua luce condivide con i cosentini, ogni giorno, l’unico segno di speranza che niente e nessuno, anche in un periodo come quello attuale, potrà mai negare: la vita”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: