Il portale dell'informazione calabrese.

Crotone :: La Provincia di Crotone punta sul naturismo.

314

L’ente patrocina il 32° Congresso mondiale che si svolgerà a Isola Capo Rizzuto dall’8 al 12 settembre

CROTONE :: 27/08/2010 :: Si avvicina l’apertura dei lavori del 32° Congresso mondiale del naturismo e la Provincia di Crotone ha deciso di puntare su un evento che darà ampia visibilità al territorio. Come la Francia, che ha scommesso sul naturismo con una campagna lanciata nel 2009 da Herve Novelli – segretario di Stato al Turismo del presidente Sarkozy -, anche l’Italia e soprattutto la Calabria sono coinvolte da questa nuova ondata di interesse per le vacanze “senza costume”. Non a caso sarà proprio questa regione a ospitare l’evento che porterà, a settembre, a Isola Capo Rizzuto (Crotone) le federazioni naturiste di tutto il mondo.

Certo, si tratta di una fetta del settore turistico che per dimensione e “stile” resta ancora di nicchia, ma la natura ecologista e i principi del vivere naturista sembrano conciliarsi appieno con gli obiettivi di rivalutazione del territorio calabrese. E per questo la Provincia di Crotone ha accolto con grande interesse l’evento e si è da subito impegnata per supportare l’organizzazione del congresso.

Il vicepresidente provinciale, Gianluca Bruno si è infatti espresso a favore del lavoro del Camping Pizzo Greco, che sarà sede dell’evento: “Bisogna capire che Isola Capo Rizzuto è il territorio di principale approdo turistico della provincia di Crotone. Il naturismo, poi, fa parte della storia di questo territorio in cui da trent’anni il Camping Pizzo Greco offre una struttura all’avanguardia nell’organizzazione e nella gestione, come poche in Italia. Per la Provincia quest’evento è un momento d’orgoglio che merita il nostro patrocinio e tutto il supporto possibile. Abbiamo infatti attivato l’assessorato al turismo e il settore marketing, utilizzando anche i nostri canali d’informazione per dare risalto alla manifestazione. L’aiuto che vogliamo dare a Pizzo Greco e al turismo naturista è una presenza non solo istituzionale, ma persone fisiche che seguiranno la preparazione dell’evento fino  all’apertura dei lavori”.

Anche l’assessore alle attività economiche e produttive Alessandro Carbone ha parlato di un “evento fondamentale” per la rivalutazione del territorio crotonese: “Soprattutto in un momento come questo, in cui l’immagine e la situazione politica dell’amministrazione provinciale è molto critica, riteniamo importante dare rilievo ai segnali positivi che emergono dal nostro territorio. Il Congresso mondiale del naturismo a Isola Capo Rizzuto è un appuntamento a cui la provincia non può e non vuole mancare. Oltre a dare il nostro patrocinio, cercheremo di finanziare con ciò che è possibile la realizzazione di un appuntamento che non mettiamo assolutamente in secondo piano”.

Il consigliere provinciale Raffaele Marino si è interessato poi in prima persona dei rapporti con le altre
istituzioni: “Il Congresso è un evento che interessa anche la Regione, le istituzioni vanno sensibilizzate, specialmente in un momento difficile come questo. Pizzo Greco e il turismo naturista devono far guardare con positività a Isola Capo Rizzuto, dopo le notizie negative e di ‘ndrangheta che negli ultimi giorni si sono lette sulle pagine dei giornali. I benefici di un’iniziativa come quella che si svolgerà a settembre farà trarre vantaggi non solo d’immagine ma anche economici; per questo le istituzioni devono dare il giusto riconoscimento al lavoro trentennale dal Camping Pizzo Greco. Con questo scopo abbiamo coinvolto anche la vicepresidente regionale, Antonella Stasi e il sindaco di Santa Severina, Diodato Scalfaro, che saranno presenti al Congresso. Facciamo un appello alla Regione: regolare la normativa regionale sul turismo naturista e cogliere questa occasione per rivedere le norme turistiche generali”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: