Il portale dell'informazione calabrese.

Diamante (Cs) Attacchi all’amministrazione comunale.

257

DIAMANTE :: 28/02/2008 :: Duro attacco da parte del locale circolo di rifondazione comunista nei confronti dell’amministrazione comunale di Diamante. Attraverso una nota stampa Magorno e la sua giunta vengono accusati di disattenzione ai problemi dei lavoratori e di praticare il “panem et circenses”di romana memoria. “Per assicurarsi il consenso – secondo quanto riferisce il prc – l’amministrazione si preoccupa di organizzare eventi pubblici di varia natura, intrisi di svaghi, approfondimenti culturali e disquisizioni varie. Sicuramente il folto stuolo di disoccupati, precari, piccoli artigiani e commercianti in difficoltà hanno altro da pensare che partecipare a spettacoli teatrali o manifestazioni dal chiaro sapore elettoralistico”.

Il riferimento è alla situazione dei lavoratori lsu/lpu e co.co.co sulla quale nei giorni scorsi Forza Italia è intervenuta chiedendo la stabilizzazione. “Stiamo assistendo ad un paradosso per cui un'amministrazione che si dichiara di centro-sinistra si fa dare lezioni da Forza Italia che auspica la stabilizzazione dei precari, e dalla minoranza, in cui sono presenti molti consiglieri fedeli a ideologie iperliberiste”. La critica si riversa anche sulla CGIL che aveva rassicurato i lavoratori attraverso un comunicato circa la stabilizzazione degli lsu/lpu circa la concertazione in atto salvo lasciare che questi si rivolgessero ad altre sigle sindacali. “In questo momento si sta verificando una pantomima che vede il Sindaco organizzare, insieme con la Camera del lavoro, la campagna elettorale del Partito Democratico per lanciare questo o quel candidato, camuffata dietro i temi della legalità e sviluppo, e trascurando completamente il problema della stabilizzazione dei lavoratori. Il sindacato CGIL sta imboccando una strada senza ritorno consegnando gli aspiranti alla stabilizzazioni ad altre sigle sindacali, probabilmente meno inclini ai giochini di potere che servono a spostare le pedine sulla scacchiera del futuro Parlamento Italiano o alle roboanti dichiarazioni che servono più ad autoreferenziarsi con l'opinione pubblica che a conseguire risultati contrattuali”. Accuse pesante che si concludono con l’esplicito richiamo alle vicende della Foderato Bruzia “la cui trattativa sindacale è servita per esibire sindaci, politicanti e sindacalisti d'assalto alla corte di questo o quel politico nazionale più che ottenere vantaggi reali” e l’invito per tutti i lavoratori ad usufruire della consulenza che lo stesso prc ha instaurato con i Cobas.

Gaetano Bruno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: