Il portale dell'informazione calabrese.

Diamante :: Magorno interviene sulla questione depuratore.

281
DIAMANTE :: 30/06/2009 :: In relazione alla notizia diffusa in data odierna dagli organi di stampa relativa al sequestro di un impianto di depurazione sito nel Comune di Diamante, l’Amministrazione Comunale precisa che l’impianto oggetto del provvedimento dell’autorità giudiziaria, sito in località Vaccuta non è più in funzione, ed è stato consegnato dal comune al Commissario per l’emergenza rifiuti dall’anno duemila, giusta capitolato del 07.06.2000 prot. 5262.

Si precisa, inoltre, che gli impianti di depurazione delle acque attualmente in uso per il territorio Comunale – Sorbo e consortile Vaccuta – sono perfettamente funzionanti e non sono stati interessati dall’attuale  provvedimento di sequestro. In particolare l’impianto oggetto di sequestro, dismesso e non più funzionante dalla data del 04.12.2003, non è mai stato restituito all’Ente Comunale, ai sensi dell’art. 17 del citato capitolato di consegna.Nella gestione dell’impianto dismesso è subentrata l’A.T.O. Calabria 1 – Cosenza, che lo ha rilevato all’Ufficio del Commissario per l’emergenza, giusta verbale del 04.12.2003.L’amministrazione comunale valuta positivamente l’azione della magistratura a tutela dell’ambiente e del territorio, pur ribadendo che l’odierno sequestro riguarda esclusivamente l’impianto non più in funzione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: