Il portale dell'informazione

Lamezia Terme :: E’ iniziata al Liceo Campanella la formazione del progetto “Accogli- Agire, le competenze di cittadinanza in ottica globale”.

42

LAMEZIA TERME :: 02/11/2019 :: Si è tenuto nell’Istituto Tommaso Campanella di Lamezia Terme che ha sposato con entusiasmo l’iniziativa, il primo appuntamento di formazione del progetto “Accogli- Agire, le competenze di cittadinanza in ottica globale lavorando insieme”.

L’avv. Giuseppe Borrello di Lamezia Terme ha trattato il tema : “La cittadinanza digitale”. “Il coinvolgimento attivo e la curiosità degli alunni della classe 5ESU sulle tematiche affrontate, ha fatto emergere che si tratta di un programma valido per la formazione di vita dei ragazzi”, afferma la docente Maria Antonietta Iacopino. La scuola è sempre più protagonista della formazione non solo di giovani studenti, ma canale tra la formazione scolastica e la società. Si tratta di un progetto su scala nazionale, al quale partecipa il Forum Famiglie Calabria,che vede coinvolte 19 regioni, circa 190 giovani tra i 14 e i 19 anni da tutta Italia e 190 adulti che condivideranno un percorso unitario.

Il progetto è promosso dal “Forum delle Associazioni Familiari e finanziato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, Direzione Generale del Terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese. La sua peculiarità, afferma Claudio Venditti presidente del Forum delle famiglie Calabria, è il coinvolgimento attivo delle famiglie degli studenti. Sono previsti dei moduli formativi per soli ragazzi, altri per i soli genitori ed infine un percorso intergenerazionale. L’obiettivo è di contribuire a ridurre il gap intergenerazionale tra genitori e figli fornendo competenze su cittadinanza digitale, comunicazione, la famiglia nell’era moderna, la cittadinanza globale e cittadinanza attiva.

“Teniamo molto alla valorizzazione della scuola, afferma Merilisa Del Giudice referente del progetto per la regione Calabria, intesa non solo come luogo di apprendimento fine a sé stesso, ma come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l’interazione con le famiglie e con la comunità locale”. A conclusione del progetto è prevista una conferenza aperta alla società .

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: