Il portale dell'informazione.

Locri (Rc) :: Presentato “Giugno locrese”

255

LOCRI :: 23/05/2008 :: Prima riunione del comitato scientifico e conferenza stampa di presentazione della LXII edizione del “Giugno Locrese”, nelle sale del palazzo comunale, a Locri. Punta di diamante di un cartellone ricco di eventi, la manifestazione, organizzata dall’assessorato alle attività culturali della città di Locri, si presenta a questa nuova edizione con un significativo ampliamento delle sezioni. Oltre al tradizionale premio di poesia in lingua e in vernacolo e al premio “Umberto Ferraro”, destinato a quanti si sono distinti nei vari ambiti della società civile, il “Giugno Locrese” 2008 prevede anche un’estemporanea di pittura dedicata alla Locride, e ancora il concorso fotografico “La Locride nelle immagini”, il concorso di “Fumetti sul meridione” e il “Laboratorio di Arti performative” ispirato al recupero dell’identità del sud.

<<E’ un momento culturale importante questo del “Giugno Locrese” – afferma l’assessore alla cultura Francesco Commisso – Un premio antico, radicato sul territorio ed esteso oltre i confini locali, ma al tempo stesso un premio moderno, come dimostrato dall’allargamento ad altre forme d’arte>>. Anche per l’assessore allo spettacolo e al turismo, Giovanni Calabrese, si tratta di un punto di forza della città: <<Il premio è un riferimento centrale, nel ricco e variegato panorama di offerte ludico-culturali della città>>. In linea con il valore della manifestazione e con l’impegno profuso su di essa, il comitato scientifico dei premi è composto da insigni uomini di cultura della Locride. Comitato di qualità, quindi, e presidente d’eccezione il giornalista del Tg1, Francesco Votano, che parla di un territorio in crescita. <<Locri, dall’esterno, appare vitale, reattiva. C’è molto da lavorare, ma la società è finalmente pronta. Lo sforzo deve essere comune perché, in questa terra, ci sono valori da recuperare e salvare>>. A supportare le parole di Votano, la presenza e l’intervento di Massimo Volponi, artista e ideatore del portale web “Il faro verde” (www.ilfaroverde.it), coinvolto nel “Giugno Locrese” insieme a venti artisti di ogni parte d’Italia che hanno risposto all’invito di immaginare e disegnare la Locride e che produrranno qui i loro lavori: <<E’ stata una sorpresa – dice – Locri attira l’arte e questo è molto importante, molto significativo>>. Appassionate le parole di Ugo Mollica, segretario del premio: <<Locri, la nobile Locri, è stata e deve tornare a essere un centro attrattore e propulsore di cultura. Locri è luogo antico e noto. L’appannamento non ha riguardato solo questa città, ma potremmo dire l’Italia intera. Ripartire è un dovere cui siamo chiamati tutti, da ogni parte della Locride, per ciò che da sempre rappresenta questa città>>. Soddisfazione per il lavoro sin qui svolto, infine, nelle parole del sindaco Francesco Macrì: <<L’immagine della città sta mutando e il “Giugno Locrese” rappresenta un momento d’eccellenza, l’evento che sta riportando Locri a essere “faro di cultura” nella Locride e in Calabria. Dobbiamo e vogliamo puntare sulla cultura, rafforzando le nostre potenzialità, accelerando la realizzazione già in corso di strutture quali il “Palazzo della cultura” e l’Auditorium. Una sfida che ci sentiamo attrezzati a cogliere e a vincere>>. I bandi completi con le relative scadenze sono disponibili sul sito www.comune.locri.rc.it, la serata conclusiva si svolgerà il 29 giugno.

Maria Teresa D’Agostino

www.strill.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: