fbpx

Mormanno :: Peperoncino Jazz: questa sera a Villa San Rocco i Sing Swing.

MORMANNO :: 22/08/2013 :: Anche in questa sua strepitosa 12° edizione, iniziata lo scorso 30 giugno e in corso di svolgimento fino al 18 settembre prossimo, il Peperoncino Jazz Festival (rassegna musicale itinerante nelle più belle località calabresi – ben 26 sono i comuni, di tutte e 5 le province calabresi, coinvolti quest’anno nel circuito turistico/culturale dell’evento – organizzata dall’Associazione culturale Picanto e diretta artisticamente da Sergio Gimigliano) tornerà, come di consueto, a far tappa a Mormanno, paese del Cosentino divenuto simbolo del forte sisma che l’autunno scorso ha colpito il territorio del Parco Nazionale del Pollino e lo farà con una doppia tappa in programma questa sera (giovedì 22 agosto) e il prossimo 7 settembre.

La prima serata (quella di domani), fortemente voluta dall’Assessore al Turismo Gerardo Zaccaria e da tutta l’amministrazione comunale guidata da Guglielmo Armentano, nonché dal Presidente dell’Ente Paco Nazionale del Pollino, on. Mimmo Pappaterra e ancora una volta ambientata nel suggestivo scenario di Villa San Rocco, sarà caratterizzata dall’esibizione frizzante e senz’altro divertente di uno dei gruppi più coinvolgenti del momento: i Sing Swing.

Sei ragazzi e due ragazze calabresi, una formazione Combo classica, i Sing Swing, ripropongono con stile personale brani del repertorio musicale che va dagli anni Venti (che prende, appunto, il nome di Swing) ai giorni nostri.

Dal Trio Lescano a Sergio Caputo, passando per i classici americani fino ad arrivare a Fred Buscagliene: è di tutto questo che i Sing Swing, band composta da musicisti di grande spessore e dal curriculum importante (sono tutti musicisti professionisti e docenti di musica) con un look rigorosamente in stile, fanno il loro repertorio, con arrangiamenti curati e affidati oltre che ai musicisti (Gianluca Bennardo al trombone, Luigi Paese alla tromba, Giovanni Brunetti al piano, Ettore Malizia al basso e Walter Giorno alla batteria) alle splendide voci di Stefano Scrivano (che può essere considerato uno dei nuovi Crooner italiani, degno erede dei mitici cantanti quali Bing Crosby, Frank Sinatra e dei “nostri” Nicola Arigliano e Bruno Martino), Sonia Tiano e Alessandra Palmieri.

La prima delle due tappe mormannesi del PJF 2013, che sarà ad ingresso libero e con inizio alle ore 22, come nella migliore tradizione del festival musicale più piccante d’Italia, confermatosi anche quest’anno il “Miglior festival jazz d’Italia” all’esito del prestigioso referendum (Jazzit Award) indetto dalla rivista specializzata nazionale Jazzit, si concluderà nel segno dell’enogastronomia con la degustazione dei migliori vini calabresi a cura dei Sommelier professionisti dell’A.I.S. Calabria.

Dopo questa serata d’agosto, il 12° Peperoncino Jazz Festival (evento organizzato dall’Associazione culturale Pìcanto con il contributo dell’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria > fondi POR Calabria FESR 2007/2013 – Asse V – Linea di intervento 5.2.3.1., della Provincia di Cosenza, degli enti Parco Nazionale del Pollino e Parco Nazionale della Sila, di ben 26 amministrazioni comunali, di C.C.I.A.A. e Confindustria Cosenza, AGIS e ANEC Calabria e con l’Alto Patrocinio dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America, dell’Ambasciata del Brasile e della Reale Ambasciata di Norvegia) riprenderà il su lungo tour con una intensa “cinque giorni” all’insegna del Cetraro Jazz e tornerà a far tappa a Mormanno sabato 7 settembre nella serata conclusiva della settimana dedicata al progetto di raccolta fondi per i  terremotati “Picanto for Pollino” con il concerto-evento di Gianluca Guidi (cantante e attore di grande spessore), accompagnato, per l’occasione, da una vera all star band.