Il portale dell'informazione

Napoli :: Spiagge napoletane a rischio.

278
NAPOLI :: 26/07/2010 :: Da qualche giorno di nuovo allarme sulle spiagge napoletane. Mucillagine anche ad Ischia. Una chiazza di colore giallo, puzzolente e sporca ha invaso la zona ischi tana e la zona di Monte di Procida. Già lo scorso anno l’inquinamento delle acque sempre a causa di depuratori chiusi o mal funzionanti hanno arrecato danni ai numerosi bagnanti che in questo periodo affollano i lidi e le spiagge libere del territorio campano, non potendosi permettere una sana villeggiatura.

Molti bagnanti che hanno fatto il magno in questa chiazza giallognolo hanno avuto si sono sentiti male. In questi giorni si faranno analizzare dei campioni di questa chiazza da uno studio privato e la settimana prossima si sta  organizzando  una manifestazione fuori i DEPURATORI CAMPANI, uno scandalo europeo. Sarà come dichiarano molti, per non creare allarmismi,un fenomeno naturale come dicono alcuni esperti ma gli assorbenti e i liquami che molti bagnanti hanno visto certamente non lo sono. D' altronde a Ischia ancora non c'è un solo depuratore funzionante e quindi gli scarichi vanno a finire ogni giorno in mare.

Non dimentichiamo che lo stesso problema “depuratori” lo scorso anno ha causato infezioni a tanti bagnanti che cercavano refrigerio in questi luoghi dove si sa che i depuratori non funzionano e scaricano  a mare. La cosa sconcertante è che nonostante passano gli anni la situazione non migliora ma va a degenerare. Ora un isola come Ischia, Monte di Procida, che vive di turismo si trova in una situazione di disagio rischiando la perdita di numerosi turisti.

Il Sud continua a dare prova di non poter o saper crescere. Non conta la destra o la sinistra, chiunque entra a far parte del sistema politico, dell’ambiente non mira alla ripresa della città, ma bada solo ai suoi interessi e i napoletani continueranno a fare il bagno in un mare che potrebbe solo se si vorrebbe diventare pulito e sano, ma invece continua ogni anno a far parlare di se sempre per lo stesso motivo: i depuratori che stranamente nel periodo estivo smettono di funzionare.

Barbara Di Giorno

barbara.digiorno@calnews.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: