Il portale dell'informazione.

Praia a Mare (Cs) :: Enrica Bonaccorti ospite a Praia, a mare con…

282

PRAIA A MARE :: 18/08/2008 :: È la storia di una ragazzina, rossa crespa e lentigginosa, che nasce nella famiglia sbagliata e che sembra condannata a espiare il suo essere “diversa” mettendosi al servizio di tutti, senza mai ribellarsi o negarsi.  Per una di quelle capriole genetiche per niente prevedibili, non assomigliava a nessuno della sua famiglia, anzi, a nessuno nel suo quartiere. Mal sopportata da subito, bollata come diversa, colpevole di tutto, la sua sopravvivenza era stata farsi scivolare la vita sulla pelle come acqua sulla plastica, diventare lei stessa plastica per farsi rimbalzare addosso tutti i colpi che arrivavano.

“Pecora” di cognome e di fatto, diceva sempre di sì. Nessuno le aveva mai spiegato che avrebbe potuto anche dire “no”.Ma la vita regala incontri e occasioni, magari nascoste proprio fra i guai… e trovarsi nella situazione più difficile per una ragazzina di sedici anni, come quella di aspettare un figlio, può diventare il volano per cambiare traiettoria alla vita.È qui che comincia l’avventura di “Pecora”, una vicenda forte eppure tenerissima, iperreale e fiabesca a un tempo, raccontata come una scrittura che riempie gli occhi di chi legge come un film, ricca di passioni e sentimenti e popolata da personaggi indimenticabili.Ma è anche la storia di un riscatto e di un grande sogno realizzato con testarda determinazione. Perché è attraverso il cammino più aspro e difficile che si raggiungono le stelle.Una moderna Cenerentola che come l’eroina della fiaba popolare si riscatta da una vita di soprusi e ingiustizie Enrica Bonaccorti è una conduttrice televisiva e attrice italiana che si è avvicinata al mondo dello spettacolo inizialmente attraverso il teatro scelta dalla compagnia di Domenico Modugno e Paola Quattrini per la messa in scena di Mi è cascata una ragazza nel piatto. Si cimenta anche nel comporre testi per canzoni, alcune delle quali (come "Amara terra mia" e "La lontananza") vengono portate al successo da Domenico Modugno. Nel 1970 prese parte ad un allestimento del Plauto insieme, tra le altre, a Sandra Mondaini. La sua carriera teatrale continuerà però in maniera discontinua, a causa prima della nascita della figlia Verdiana (1974) e poi alla partecipazione nel programma radiofonico L'uomo della notte, insieme al poeta Alfonso Gatto. Conosciuta soprattutto come conduttrice di svariati programmi televisivi e radiofonici, ha avuto una buona carriera di attrice cinematografica negli anni '70. In televisione è apparsa negli sceneggiati Eleonora (1973), accanto a Giulietta Masina, e in L'amaro caso della baronessa di Carini di Daniele D'Anza (1975) dove sostiene un ruolo importante. È stata sposata per diverso tempo con Daniele Pettinari, insieme al quale nel 1975 ha sceneggiato il film, Cagliostro. Dopo i film cinematografici Ecco noi per esempio… del 1977 e L'ebreo fascista del 1980 si dedica quasi esclusivamente alla tv, conducendo nel 1983 Italia sera e, durante le stagioni
1985
1986 e 19861987, il programma Pronto, chi gioca?, per passare nel 1987 a Canale 5, dove le viene affidata la conduzione di Ciao Enrica e del contenitore domenicale La Giostra. Nel 1988 è la volta del quiz Cari Genitori che condurrà fino al 1991, anno in cui torna a collaborare di nuovo con la coppia Boncompagni/Ghergo (stavolta però su Canale 5) al timone della prima edizione di Non è la Rai insieme ad Antonella Elia, con la regia di Gianni Boncompagni. Ha fatto ritorno in radio nel 1996 con la trasmissione Chiamate Roma 3131; dal 1998 è tornata alle reti del network Mediaset per condurre il programma Strada Facendo. Ha condotto la trasmissione televisiva Il mio miglior amico sul tema del trattamento riservato agli animali e andata in onda su Retequattro. Dal 24 settembre 2007 conduce su RadioUnoRai il programma "Tornando a Casa" tutti i giorni,dal lunedì al venerdì dalle 17.40 alle 19.00.
“La pecora rossa”,  è il suo primo romanzo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: