Il portale dell'informazione.

Praia a Mare (Cs) :: I Sindaci scrivono al direttore dell’Asp.

240

PRAIA A MARE :: 29/06/2008 :: Quattro sindaci dell’alto Tirreno cosentino scrivono al direttore generale dell’Asp, Franco Petramala, in merito al presidio ospedaliero di Praia a Mare. Nei giorni scorsi i sindaci di Praia a Mare, Scalea, Aieta e Tortora si sono riuniti presso la direzione sanitaria del presidio ospedaliero per avanzare proposta di atto aziendale dell’Asp di Cosenza, con specifico riguardo agli aspetti organizzativi e gestionali riguardanti lo stabilimento ospedaliero di Praia a Mare.

I sindaci hanno proposto al direttore generale nel rispetto del piano regionale della salute 2004/2006 che annovera il presidio ospedaliero di Praia a Mare nella rete ospedaliera, quale presidio ospedaliero di base, con le funzioni aggiuntive di ospedale di comunità, l’obiettivo principale, in linea con quanto previsto dalla proposta di piano sanitario regionale 2007/2009, è quello di salvaguardare le unità ospedaliere esistenti, con l’attivazione del D.H. Cardiologico, del D.S. Oculistico, dell’Uos di senologia, dell’Uos di Gastroenterologia ed endoscopia digestiva, del D.H. pediatrico e dell’Obi. Inoltre è stato anche richiesto che nel contesto organizzativo e gestionale dello stabilimento ospedaliero è opportuno procedere ad un rapido tourn over del personale infermieristico, nonché all’attivazione del profilo professionale dell’operatore socio-sanitario. L’ospedale di Praia ricalca, in buona sostanza, il modello ospedaliero di base e in aggiunta alle attività di base opera anche l’unità operativa complessa di emodialisi. Oltre alle tipologie assistenziali di base, l’ospedale di Praia deve allocare, secondo le indicazioni del Psr, anche le funzioni di ospedale di comunità ricomprendenti il servizio di primo soccorso svolto dalle strutture assistenziali del 118, la posizione di continuità assistenziale, i servizi di specialistica ambulatoriale, di diagnostica strumentale e di laboratorio. La proposta invece del Psr 2007/2009, formulata anche alla luce dell’accorpamento dell’Asl di Paola nell’Asp di Cosenza prevede, in ragione della particolare collocazione territoriale, il mantenimento dello stabilimento ospedaliero di Praia nella rete ospedaliera per acuti, nell’ambito del presidio unico ospedaliero, il quale individua lo stabilimento ospedaliero di Cetraro quale ospedale di riferimento. 

Emilia Manco

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: