Il portale dell'informazione.

Praia a Mare (Cs) :: Ospedale: nel 2007 oltre 4mila interventi nel periodo estivo.

230

PRAIA A MARE :: 07/07/2008 :: A Praia a Mare la stagione turistica vera e propria non è ancora cominciata, ma dal 20 luglio sino alla fine di agosto i suoi 6800 abitanti diventeranno 40 mila. “Molti napoletani, che aprono le seconde case durante i fine settimana, o vengono qui per una settimana, pochi stranieri”, afferma un po’ sconsolato il sindaco Carlo Lomonaco. Per le esigenze sanitarie esiste un presidio ospedaliero di base con 120 posti letto dotato di un pronto soccorso, che nel 2007 ha effettuato quasi 4mila e 100 interventi, concentrati per l’80% nei mesi estivi.

Ma le carenze sono molte, manca il reparto di ortopedia e per un arto fratturato bisogna recarsi a Cetraro distante 40 km oppure a Paola con ben 60 km. Per i casi più gravi ci vuole un’ora di volo in elicottero fino all’ospedale di Catanzaro. Anche per la cardiochirurgia, dopo la soppressione del reparto, bisogna recarsi a Catanzaro, che dista 168 chilometri. “Per fortuna – commenta il sindaco Lo monaco – a Praia c’è almeno un buon ambulatorio cardiologico, che nel 2007 ha effettuato oltre 6 mila 500 visite”. Il Comune ha chiesto alla Regione Calabria anche un servizio di emodialisi attivo 24 ore perché l’ospedale non riesce a soddisfare le richieste dei turisti che prenotano la dialisi nei fine settimana. Sui quasi sei chilometri di spiaggia di Praia vigilano alcune ambulanze convenzionate con gli stabilimenti balneari, ed una guardia medica svolge interventi di primo soccorso, ma non c’é una camera iperbarica, nonostante sono tanti gli tanti appassionati di pesca subacquea.

Emilia Manco

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: