Il portale dell'informazione.

Rossano (Cs) :: Il Comune di Rossano riceve il Premio Serto della Pace.

209

ROSSANO :: 07/06/2008 :: Giovedì 5 giugno, il Comune di Rossano, rappresentato dal Sindaco Filareto accompagnato dal Dirigente del Settore Informazione Passavanti, ha ricevuto, presso la sala Alessandrina dell’Accademia di Storia dell’Arte Sanitaria, sita a Roma sul Lungotevere in Sassia,  il Premio Serto della Pace conferito ai Comuni calabresi che maggiormente hanno operato in Calabria per la ricerca della legalità e della pace. “Lo Stato di prossimità dei cittadini, in Calabria, è rappresentato dai Sindaci. A loro deve andare la gratitudine della gente perché sono i più esposti. Sono loro che diffondono speranza affinché questa terra di Calabria possa cambiare e rinnovarsi in meglio”.

Questo l’appello pronunciato, durante la premiazione da Mons. Giancarlo Maria Bregantini, Vescovo Metropolita di Campobasso – Boiano e rivolto allo Stato e ai cittadini calabresi perché non facciano mancare ai loro Sindaci la collaborazione e il loro sostegno. La cerimonia di consegna di questo e di altri prestigiosi premi, conferiti nello stesso giorno,  è stata organizzata dall’Istituto Universitario Internazionale Sapientia Mundi in collaborazione con l’Accademia di Storia Sanitaria (Ente morale nato il 14 maggio 1922), il Distretto 108 del Lions Club Italia e con  la Nuova Alleanza dei Comuni d’Italia (NACI) un Ente consortile presieduto dal Prof. Giuseppe Anelli. Dopo la deposizione floreale  sulla tomba di Giovanni Paolo II, nella grotte vaticane il corteo storico, al quale ha partecipato anche l’Agente della Polizia Municipale Serafino Grillo in alta uniforme, con il Gonfalone, si è spostato nella sala Alessandrina dove si è svolta la cerimonia, moderata  dall’ingegnere Rita Carolina Laurenzano  della Nuova Alleanza dei Comuni d’Italia (NACI). La manifestazione, articolata in numerosi momenti, ha visto anche la consegna degli Attestati di Riconoscimento Accademico per l’attività culturale svolta nel campo dell’etica e della bioetica ai Rettori della Università Italiane di Bari e Perugia, da parte del Presidente  dell’Accademia di  Storia e dell’Arte Sanitaria e la consegna  dei premi “Pacem in Terris” conferiti a 5 calabresi: al  Prof. Michelangelo La Luna (Università Harvard di Boston), al Dott. Luigi Oliveti, all’Avvocato Carmine Bruno, all’avvocato Gianpiero Palopoli, al professor Gian Pietro Calabrò e al dottor Tonino Caracciolo. A consegnare il premio al Sindaco Filareto sono stati  il Vescovo Bregantini ed il Senatore a Vita Emilio Colombo. Durante l’iniziativa il  rappresentante ufficiale della Costa d’Avorio ha consegnato la lettera, del Presidente dello stesso paese, istitutiva dell’Istituto di Cura e Ricerca Scientifica dell’Istituto  Internazionale Sapientia Mundi in Costa d’Avorio. La cerimonia si è conclusa con la degustazione di prodotti tipici calabresi offerti da alcuni produttori rossanesi: Amarelli (liquirizia), Montagna (salumi), Fattorie Biò Formaggi) e Parisi (olio). 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: