Il portale dell'informazione

Scalea :: Convegno dedicato all’ambiente dal titolo “Tra terra e mare”.

133

SCALEA :: 19/11/2019 :: “Tra terra e mare, servizi a tutela della natura e delle comunità calabresi” è il convegno sull’ambiente in programma a Scalea, giovedì 21 novembre, a partire dalle 18.30 presso il salone del Centro Donna Roberta Lanzino.

Ad organizzarlo, l’associazione culturale I Verbicaresi Nel Mondo, in collaborazione con lo stesso centro di aggregazione scaleoto e come conseguenza di un protocollo di intesa siglato nei mesi scorsi dalle due associazioni.

Lo scopo del convegno è diffondere l’importanza della protezione ambientale senza tralasciare la promozione del territorio di riferimento, l’Alto Tirreno cosentino. Il tutto in linea con la mission dei soggetti organizzatori.

Per questo motivo, al convengo sono state invitate a intervenire figure qualificate, per professione e ruolo sociale, a trattare temi di natura ambientale: dai cambiamenti climatici alle misure da intraprendere in occasione di emergenze, fino a temi didattici volti all’educazione ambientale e alla conoscenza del patrimonio animale e vegetale.

Questi i relatori.

Lorella Ritrovato, docente, con l’intervento dal titolo “Educazione Ambientale e sviluppo sostenibile nelle scuole”, incentrato su l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite con 17 obbiettivi di sviluppo sostenibile da raggiungere entro, appunto, il 2030, e la legge 92 del 20 agosto 2019, approvata dal Parlamento italiano per l’introduzione dell’educazione civica come materia obbligatoria nelle scuole.

Giuseppe Ricciardi, presidente Legambiente Maratea, con una relazione su “Cambiamenti climatici: cause e soluzioni”. L’economia circolare, come sistema economico che mira all’ecosostenibilità rigenerando sé stesso attraverso pratiche virtuose come il reintegro nella biosfera dei materiali biologici e la rivitalizzazione di quelli artificiali, sarà al centro di questo intervento.

Antonio Bisanti, tenete di vascello della Guardia costiera e comandante dell’Ufficio circondariale marittimo di Maratea, interverrà su “Sicurezza in mare e tutela dell’ambiente”. Sarà dunque fornita ai presenti una dettagliata disamina delle attività in materia ambientale svolte dalla guardia costiera lungo la costa calabrese di competenza nell’ultimo triennio.

Valentina Paduano, responsabile scientifico del Wwf – Nucleo operativo Maratea, esporrà un intervento dal titolo “Le attività del Wwf sul territorio: dall’educazione al soccorso”, con indicazione del lavoro svolto in Basilicata e Calabria e con particolare riferimento, da un lato, alle attività di soccorso delle tartarughe marine e, dall’altro, alle iniziative di educazione ambientale rivolte a bambini, adulti e pescatori.

Erika Ottone, veterinaria del Parco Nazionale del Pollino, con “Uomo e fauna nel Parco e aree limitrofe: conoscere e convivere”. Sarà approfondito l’altro grande tema di questo convegno, ovvero la “Terra”, con una spiegazione su come gli abitanti di aree naturali protette possano convivere con la fauna che le popola, come nel caso del lupo o del cinghiale.

Il convegno sarà aperto da un intervento di Alfredo Pucci Daniele, segretario de I Verbicaresi nel mondo, che illustrerà scopi e attività dell’associazione.

Prima delle relazioni, sono previsti i saluti da parte dei sindaci di Scalea, Gennaro Licursi, e di Verbicaro, Francesco Silvestri, del presidente dell’associazione I Verbicaresi nel mondo, Vincenzo D’Amante, e del presidente del Centro Donna Roberta Lanzino di Scalea, Giuseppina D’Amante.

A conclusione del convegno sono inoltre previsti brevi interventi di Osvaldo Zicarelli, già presidente della Lega navale di Scalea, e di Roberta Orrico, assessore ai Servizi sociali del Comune di Scalea.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: