Il portale dell'informazione calabrese.

Scalea (Cs) :: Antenna: il comune revoca la concessione a costruire.

255

SCALEA :: 10/01/2008 :: La revoca della concessione a costruire emanata dagli uffici del comune di Scalea nei confronti della ditta Planet pare abbia calmato le acque sulla questione antenna. La pacifica protesta del comitato contro l’antenna appoggiata dai Verdi e, nei giorni scorsi dagli alunni del liceo, è sospesa in attesa di nuovi risvolti. Ieri mattina prima dell’inizio delle lezioni i ragazzi del liceo scientifico Pietro Metastasio di Scalea hanno incontrato gli esponenti del comitato e dei Verdi per discutere le nuove strategie della protesta. Si ritorna a scuola, dove proprio oggi in queste ore per mezzo di un’assemblea straordinaria si sta discutendo del problema, fino ad un eventuale ricorso della ditta.

Qualora il ricorso dovesse trovare accoglimento i ragazzi non esiteranno a scioperare ad oltranza così come hanno comunicato all’autorità prefettizia attraverso un documento. Il presidio del comitato in località Pantano, vista la presenza del traliccio, rimane vigile. Palmiro Manco dei Verdi è voluto ritornare sulla vicenda dopo le accuse di strumentalizzazione politica rivoltegli dal sindaco Russo.  “Non si tratta di strumentalizzazioni – ha dichiarato Manco – tant’è che abbiamo invitato i ragazzi a tornare a Scuola. Purtroppo, a causa dell’incapacità dei nostri governanti, siamo costretti ad occuparci dei problemi di Scalea 365 giorni all’anno. E’ stato così su tasse e rifiuti e ora anche sull’antenna. E nonostante siamo ostacolati dagli uffici per acceder agli atti proseguiamo le nostre battaglie”. Risale a giugno, secondo quanto dichiarato da Palmiro Manco, la richiesta di un piano di mappatura delle antenne presenti sul territorio di Scalea. “Finché questa amministrazione non imparerà a prevenire i problemi noi cittadini saremo costretti ad organizzarci in comitati civici di protesta. Aspetto con ansia che il sindaco metta in atto la mia proposta sulla costituzione di una commissione per individuare il polo tecnologico, anzi lo invito ad accelerare in tal senso e soprattutto a prevedere la partecipazione diretta dei cittadini”. Intanto è stata fissata per venerdì prossimo il consiglio comunale straordinario richiesto nei giorni scorsi da alcuni consiglieri comunali. 

Gaetano Bruno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: