Il portale dell'informazione.

Scalea (Cs) :: Avviati i lavori della piscina coperta comunale.

374

Soddisfazione dagli amministratori e dal sindaco

 

SCALEA :: 25/07/2008 :: La piscina comunale coperta è ormai una realtà a Scalea. In questi giorni sono stati effettuati già i primi lavori, in contrada Lintiscita, alla periferia Sud, per la realizzazione di un’opera attesa da tempo dalla cittadinanza che, pur vivendo in un centro marino, nei mesi invernali ha sempre avvertito la necessità di una struttura del genere.

Soddisfatti gli assessori ai Lavori pubblici, Raffaele De Rosa, e all’Urbanistica, Angelo Cantisani. L’iniziativa rende orgogliosa l’intera maggioranza ed il sindaco Mario Russo: «Abbiamo messo un altro tassello – ha detto Russo – la piscina coperta rappresenta una delle tante opere che stiamo realizzando e che saranno a disposizione della cittadinanza, così come lo stadio Domenico Longobucco con il prato sintetico, il porto di Torre Talao, i marciapiedi lungo la statale 18 e numerose altre iniziative che, con il passare degli anni, saranno sotto gli occhi di tutti i cittadini e di chi frequenta Scalea». Per l’assessore Angelo Cantisani è il coronamento del lavoro svolto nel tempo. «L’idea è partita negli anni scorsi grazie ad un finanziamento sul quale, a dire il vero, all’inizio puntavamo poco. Poi la realizzazione dell’opera è diventata sempre più concreta fino a diventare una realtà tangibile. A breve, probabilmente entro i primi mesi del 2009 i cittadini di Scalea avranno a disposizione una struttura che permetterà ai giovani e meno giovani di svolgere attività sportiva anche nei lunghi mesi invernali e che darà la possibilità agli atleti di coltivare sport anche a livello agonistico in discipline finora escluse». L’assessore Raffaele De Rosa ha espresso soddisfazione: «Abbiamo lavorato con attenzione e con meticolosità, come stiamo facendo con tutte le altre opere. Il risultato è questa splendida struttura che sarà a disposizione dei cittadini di Scalea fra poco tempo. La piscina coperta va ad aggiungersi ad una serie di opere piccole, medie e grandi, che stiamo realizzando su tutto il territorio di Scalea. Viabilità, pubblica illuminazione, sicurezza stradale, il porto di Torre Talao, il Piano strutturale in tempi da record; tutto questo dimostra la volontà della nostra amministrazione di far sviluppare una realtà così grande come Scalea». Per l’ubicazione dell’impianto, fanno rilevare i tecnici: Ing. Alfredo Allevato, Ing. Giuseppe Maurizio Arieta, Ing. Michele Grosso, Ing. Giovanni Abate Sionne, è stata scelta un’area della città di Scalea predisposta urbanisticamente per ospitare strutture destinate allo sport. Il sito è già acquisito al patrimonio comunale ed è incluso, secondo la zonizzazione del Prg comunale vigente, tra le aree destinate alla costruzione di strutture per attività sportive. La scelta del sito individuato oltre ad essere favorita per la particolare destinazione urbanistica, prevista nel piano regolatore generale vigente, è stata agevolata dall’esito delle indagini geologiche, geotecniche, idrogeologiche e sismiche nonché dall’esito degli accertamenti in ordine agli eventuali vincoli inibitori e contrastanti con l’intervento in oggetto. I materiali scelti per la realizzazione dell’opera e la relativa tipologia architettonica attribuitagli si integrano perfettamente con l’ambiente circostante l’area di intervento, rendendo l’insieme armonizzato e tale da minimizzare l’impatto ambientale.

Di seguito alcune descrizioni tecniche:Descrizione dell’impianto L’impianto progettato è costituito da una struttura posta a copertura di una piscina di dimensioni m.17,00 x 25,00, idonea a consentire lo svolgimento di sport acquatici anche a livello interregionale. E’ previsto uno spazio per il pubblico capace di accogliere circa 250 spettatori. Sono stati previsti e dimensionati, tenendo conto degli standard qualitativi dettati dalle normative in materia, tutti i servizi necessari per l’utilizzazione della struttura: spogliatoi per atleti, istruttori e personale, docce, uffici, pronto soccorso, ecc. e la disposizione è stata studiata in modo da isolare gli spazi percorsi a piedi nudi. La vasca permette di utilizzare sei corsie regolamentari di mt 2.50 ciascuna. Le dimensioni della vasca, che sarà omologabile dalla Federazione Italiana Nuoto, sono tali da consentire lo svolgimento di gare di nuoto su vasca corta. La struttura di copertura è architettonicamente armonizzata e ben predisposta all’integrazione con l’ambiente circostante.

 

Vasca: piscina nuoto

-Struttura                                               : c.a. + rivestimento

-Dimensioni planimetriche       : m  25,03×17,00

-Profondità acqua                                  : m  1,80-1,35

-Superficie acqua                                  : mq 425

-Volume piscina                                     : mc 672

-Volume utile vasca compenso             : mc  50

-Volume totale acqua                             : mc 722

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: