Il portale dell'informazione calabrese.

Scalea (Cs) :: Convegno politico sul tema: Forza Italia il partito dei moderati e dei liberali.

351

SCALEA :: 13/12/2007 :: E’ previsto per sabato pomeriggio, alle ore 17.30, nella sala polifunzionale del Comune di Scalea, il convegno sul tema: ‘’Forza Italia, verso il partito dei moderati e dei liberali’’. L’introduzione è affidata al sindaco Mario Russo; Sono previsti gli interventi degli onorevoli Giovanbattista Caligiuri, Luigi Fedele, Jole Santelli e Riccardo Ventre. Nel corso dell’incontro aperto a tutti i cittadini del Tirreno si discuterà del nuovo soggetto politico lanciato dal presidente, Silvio Berlusconi.

Il sindaco di Scalea, Mario Russo, ha espresso soddisfazione per l’importanza del dibattito che si svolgerà nella sua cittadina: «Il Partito delle Libertà – ha detto Mario Russo – è un nuovo modo di approccio con i cittadini, proprio per il fatto che la formazione politica parte dalla base. Noi, raccogliendo l’invito del presidente Berlusconi, vogliamo organizzare sul territorio e nell’intera provincia di Cosenza questo nuovo soggetto politico affidando ai tanti militanti ed elettori del centrodestra un momento di riflessione politica e di coinvolgimento per far ripartire una nuova stagione ricca di programmi e di proposte. Il Tirreno cosentino è stato sempre generoso nei confronti di Forza Italia ed è giusto che a questo territorio venga data l’attenzione che merita. C’è la volontà di aprire temi seri perché in questo momento il nostro territorio e la Calabria intera hanno bisogno di una forte ed incisiva azione politica, determinata ancora di più dal fallimento dei governi nazionale e regionale. Abbiamo voluto la presenza dei deputati Santelli, sottosegretario alla Giustizia nel governo Berlusconi, dell’onorevole Caligiuri, sottosegretario alle Attività produttive, dell’eurodeputato Riccardo Ventre e del deputato Luigi Fedele, già presidente del consiglio regionale calabrese, perché riteniamo che ci sia bisogno di un coinvolgimento più ampio possibile per far sì che riparta la nuova formazione. In Calabria e in Italia c’è bisogno dell’azione incisiva di un partito moderato che vuole dare all’Italia la possibilità del riscatto in termini sociali ed economici. Oggi il Paese è paralizzato, basta riflettere su quanto è accaduto in questi giorni con il blocco dei Tir, è la punta dell’iceberg di un malessere diffuso determinato dalla mancanza di attenzione da parte del Governo Prodi. Se si andasse subito ad elezioni, terminando la parentesi negativa dell’attuale Governo, probabilmente tutto sarebbe più facilitato».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: