Il portale dell'informazione calabrese.

Scalea :: Il Consorzio ECOtur promotore di un corso di informazione sull’alimentazione senza glutine.

232

SCALEA :: 21/11/2016 :: L’art. 4 della legge della Regione Calabria 12 ottobre 2012, n. 47 affida ai Servizi di igiene e degli alimenti e della Nutrizione (SIAN), in collaborazione con l’Associazione Italiana Celiachia, sede regionale (AIC), il compito di favorire “formazione e aggiornamento professionale per ristoratori e albergatori” sulla celiachia. Il consorzio ECOTur, sin dalla sua nascita, ha sempre ritenuto prioritaria la qualificazione della propria offerta turistica, perseguendo l’obiettivo della piena accessibilità e sostenibilità dei servizi offerti dagli Operatori consorziati, ma anche dell’intero territorio della Riviera dei cedri.

Il turismo pienamente accessibile richiede un constante impegno da parte di tutti i protagonisti (pubblici e privati) volto a ad eliminare quegli ostacoli di qualsiasi tipo (culturali, prima di tutti) che, spesso anche inconsapevolmente, frappongono ostacoli alla piena fruibilità turistica di un territorio. Proprio al fine di rendere sempre più consapevoli e sensibili sulle diverse problematiche riconducibili al tema del turismo sostenibile e accessibile, il Consorzio degli Operatori Turistici della Riviera dei Cedri ECOTur è lieto di portare conoscenza dei propri iscritti, ma anche di tutti gli altri operatori del settore commercio e ristorazione (esercenti di ristoranti, bar, pasticcerie, pizzerie, panifici) della città di Scalea e dei territori limitrofi, che il prossimo 24 Novembre 2016, dalle ore 14.30 alle 17.30, il Consorzio ECOTur, su gentile concessione dell’Hotel Santa Caterina, ospiterà un incontro formativo sulla celiachia gestito da SIAN e AIC, che consentirà, a ciascun partecipante, di ottenere un attestazione di frequenza.

Tale momento formativo è presupposto imprescindibile per poter entrare a far parte del Progetto Alimentazione Fuori Casa dell’AiC, che ha da tempo dato vita ad un’importante catena di esercizi commerciali informati sulla celiachia e ritenuti dall’AiC capaci di offrire un “servizio idoneo alle esigenze alimentari dei soggetti celiaci”. Si tratta di una importante e lodevole iniziativa, fatta propria dal Consorzio ECOTur, e che offre una speciale opportunità a tutti gli operatori del settore alimentare, affinché la città di Scalea possa distinguersi, oltre che per le sue attrazioni paesaggistiche, artistiche e per le sue singolari condizioni climatiche, anche per la sua particolare capacità di accoglienza, grazie al contributo offerto, nel proprio campo, da operatori commerciali sempre più qualificati e attenti al tema  di un’ospitalità di qualità.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: