Il portale dell'informazione calabrese.

Scalea :: Poliambulatorio: il rischio chiusura preoccupa le mamme.

279

SCALEA :: 07/01/2021 :: Dichiarazioni del comitato delle mamme di bambini e ragazzi interessati dai servizi di Neuropsichiatria infantile al Poliambulatorio Asp di Scalea. “All’interno di quella struttura c’è un mondo, il nostro mondo.  “Non tutti sanno che all’interno della sede Asp di Scalea c’è un ottimo centro di riabilitazione di neuropsichiatra infantile, con bravi professionisti, psicologi, psichiatri, assistenti sociali, assistenti per la scuola, terapisti di logopedia che, seppur tra mille difficoltà, lavorano duramente per aiutare i nostri figli. La struttura andrebbe potenziata e non chiusa. È l’unico centro di riabilitativo per bambini e ragazzi con difficoltà neuropsichiatriche presente sul nostro territorio. Non abbiamo alternative, non ci sono nemmeno strutture private, né molti liberi professionisti ai quali rivolgersi seppur a pagamento.
Occorre trovare al più presto una soluzione. Le difficoltà a cui andiamo incontro sono tante e aumenteranno se sarà confermato il trasferimento a Fuscaldo. La notizia non è stata confermata ma solo l’idea ci spaventa. Per tutti noi sarebbe un problema incastrare gli impegni dei ragazzi, scuola, terapia e altre attività educative. Le conseguenze maggiori le subirebbero ovviamente i nostri figli, ma anche per noi genitori la situazione diventerebbe ancora più difficile di quello che è. Chilometri in più da percorrere tutti i giorni con ripercussioni economiche, senza considerare lo stress a cui saremmo tutti sottoposti, e per noi famiglie di bambini e ragazzi con difficoltà non è cosa da poco. C’è anche il rischio che qualcuno di noi possa cedere e abbandonare le terapie, arrecando un danno irrimediabile ai nostri figli.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: