Il portale dell'informazione calabrese.

Sicurezza stradale: Calabria, 322 denunce Polstrada nel 2021.

85

CATANZARO :: 03/01/2022 :: Ben 23.747 pattuglie impiegate nella vigilanza stradale; 8.374 controlli di persone; 90.258 infrazioni al codice della strada contestate delle quali 6.212 relative ad eccesso di velocita’; 457 patenti di guida ritirate insieme con 1.116 carte di circolazione; punti patente decurtati per un totale di 64.075. Sono alcune cifre relative all’attivita’ svolta nel 2021 dalla Polizia Stradale in Calabria. I conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 143, di cui 119 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica mentre quelli denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono stati 24. L’attivita’ della Polstrad, inoltre, ha represso altre condotte come l’utilizzo dei telefonini durante la guida con 1.346 sanzioni, e delle cinture di sicurezza con 3.254 sanzioni. Gli agenti, nel corso dell’anno appena chiuso, hanno inoltre rilevato 1464 incidenti di cui 487 con lesioni alla persona e 19 mortali, e 977 con soli danni ai veicoli. “Il confronto con il 2020 – e’ scritto in una nota – evidenzia un leggero aumento dell’incidentalita’ che, tuttavia, non e’ realmente rappresentativo, alla luce dell’abbattimento dei valori del fenomeno infortunistico registrati in tale anno, quale naturale conseguenza dei divieti imposti alla mobilita’ in funzione del contenimento della pandemia da Covid-19. Sono proseguiti i controlli nel settore del trasporto professionale”. Particolarmente efficace, si sottolinea, e’ stata l’attivita’ di polizia giudiziaria che ha consentito di segnalare alla giustizia complessivamente 322 persone, di cui 5 arrestate o sottoposte a fermo, e 317 denunciate in stato di liberta’. Le squadre di polizia giudiziaria della Polstrada, e’ ancora scritto, “costantemente impegnate in indagini settoriali sul furto e riciclaggio di veicoli, truffe assicurative e tramite piattaforme di e-commerce e sulla contraffazione documentale in genere, si sono distinte nell’ultimo anno per aver portato a termine varie attivita’ investigative tra le quali alcune di risonanza sul riciclaggio di veicoli riuscendo a rintracciarne e sequestrarne numerosi anche di notevole valore commerciale, sul rilascio/conseguimento fraudolento di licenze N.C.C. e su truffe in serie riguardanti veicoli perpetrate mediante piattaforme di commercio elettronico”. Infine “estremamente incisiva e’ risultata l’attivita’ di polizia amministrativa eseguita nei confronti degli esercizi commerciali e delle attivita’ artigiane correlate ai veicoli, delle agenzie di servizio afferenti al settore automobilistico e degli autodemolitori in particolare, presso i quali sono stati accertati e contestati svariati illeciti sia di natura penale che amministrativa che in piu’ circostanze hanno portato al sequestro di vaste aree”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: