Il portale dell'informazione calabrese.

Tropea :: La calza della Befana del Rotaract ai neonati all’ospedale Jazzolino di Vibo Valentia.

39

TROPEA :: 06/01/2021 :: Con un piccolo gesto, il Rotaract Club di Tropea, in vista di questa insolita Epifania, nella mattinata di martedì 5 gennaio, si è recato presso l’ospedale Jazzolino di Vibo Valentia per regalare una calza della Befana ai neonati con dentro beni per la prima infanzia.

“È stata per noi una grande gioia poter preparare le calze da donare ai neonati” dice Mariagrazia Tumeo, presidente del Rotaract Club Tropea – e continua “in questo periodo particolare, con questo piccolo gesto abbiamo voluto far sentire la nostra vicinanza e il nostro affetto. Siamo sicuri che l’amore e la cura con cui abbiamo confezionato ogni calzetta siano arrivati alle mamme, ai papà e ai nuovi nati. Il messaggio di auguri che abbiamo voluto lasciare è una frase tratta dal libro “Il piccolo principe” Di Antoine de Saint-Exupéry e che ci tengo a ricordare: “Il piccolo principe assisteva allo schiudersi di un enorme bocciolo e sentiva che ne sarebbe venuta un’apparizione miracolosa, ma la corolla indugiava, e si faceva bella, chiusa nella sua camera verde. Con cura sceglieva i colori. Si vestiva piano, accomodando i petali a uno a uno. Non voleva uscire tutta stropicciata come fanno i papaveri. Voleva mostrarsi solo nel pieno fulgore della propria bellezza. Eh, sì! Era molto vanitosa. La sua segreta toilette era durata giorni e giorni. Ed ecco che una mattina, con il sorgere del sole, era apparsa una rosa”.

Ecco – dice la presidente – questo vuole essere un augurio alla nuova vita che sboccia, proprio come una rosa. Un sentito ringraziamento va al primario di pediatria Dott. Braghò alle ostetriche e alle infermiere per la loro professionalità, disponibilità e cortesia”. Il Dott. Salvatore Braghò ringrazia vivamente per la simpatica ed innovativa iniziativa e dice che questa è “la prima calza della vita donata dal Rotaract ai nuovi nati sia degenti in ospedale che giunti da casa per i controlli ambulatoriali dopo le dimissioni”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: