Il portale dell'informazione calabrese.

Camigliatello Silano :: Il 26 e 27 settembre si celebrano le Giornate Europee del Patrimonio.

89

CAMIGLIATELLO SILANO :: 24/09/2020 :: Il 26 e 27 settembre si celebra il patrimonio culturale con iniziative ispirate al tema “Imparare per la vita”.

La Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio della provincia di Cosenza, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, partecipa con grande convinzione a questo grande evento offrendo due giornate con interessanti appuntamenti per far conoscere l’attività di tutela che la Soprintendenza attua, valorizzando il territorio di propria competenza, dal titolo: Quelle fermate…. La Sila Patrimonio incontaminato dell’Europa.

L’occasione è particolarmente fausta per la Soprintendenza perché le consente di mostrare un patrimonio unico nel suo genere da curare e conservare gelosamente per un ricco lascito alle future generazioni.

L’evento si svilupperà in due giornate con la prima che ci porterà a diretto contatto con la natura di questi paesaggi per mezzo della Ferrovia Silana che per decenni ha rappresentato un notevole balzo in avanti per una larga fetta di abitanti di quei territori poiché ha permesso scambi socio economici molto più agevoli e veloci, per questo il programma prevede La rappresentazione di un mondo che fu:

26 settembre ore 10.00 Raduno e partenza da Loc. Moccone (Camigliatello) :

visita guidata con treno storico sull’antica ferrovia che collegava Cosenza a San

Giovanni in Fiore.

Mentre nella seconda che ha per tema La Sila, Patrimonio incontaminato dell’Europa, come tutelarlo: 27 settembre ore 10.00 Spezzano della Sila (Cs) Convento di San Francesco, tavola rotonda dove si farà il punto di ciò che questo polmone verde può rappresentare per uno sviluppo eco sostenibile e volano trainante di un turismo sensibile e rispettoso dell’ambiente e per ciò saranno coinvolti i massimi vertici regionali nonché tutti i sindaci dei comuni interessati dalla tratta ferroviaria insieme ad una fitta rete di associazioni ambientaliste e naturalistiche. Per tutto ciò la Soprintendenza si accingerà ad istituire una specifica declaratoria di vincolo paesaggistico-monumentale sottoponendo a tutela complessiva l’intero tracciato ferroviario compresi i manufatti e le opere d’arte che la costituiscono. Infatti per il suo “Particolare pregio culturale e paesaggististico”, la ferrovia silana , nell’intero tratto Cosenza San Giovanni in Fiore, è stata già inserita nell’elenco delle ferrovie turistiche.

Poiché fa parte integrante del paesaggio silano, uno dei territori più belli d’Europa, quale occasione migliore, specialmente in questo contesto storico, riconoscere La Sila come uno dei patrimoni più belli d’Europa in una  Calabria  dichiarata ”Oasi Verde d’Europa”, Denuclearizzata e Bio-territorio.

La Soprintendenza  si fa promotrice di queste iniziative e crediamo che si possa iniziare un percorso diverso specialmente alla luce di queste nuove e spiacevoli vicende che dovrebbero essere d’insegnamento ad una vita socialmente più rispettosa della natura e dell’ambiente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: