Il portale dell'informazione calabrese.

Catanzaro :: Coronavirus: la situazione in Calabria.

478

I CASI NELLE CINQUE PROVINCE

Nel Cosentino sin registra un incremento di casi positivi a San Lucido, con 37 infettati ed a Rogliano, con altri due carabinieri della compagnia aggrediti dal virus. I militari complessivamente colpiti sono 11. Balzo in avanti di contagiati a Belsito, piccolo centro del Savuto, con un paziente in Rianimazione a Cosenza e sette contagiati in isolamento sul territorio muinicipale. A Marzi la statistica rimane ferma a tre casi, mentre a Francavilla peggiorano le condizioni del genero della donna morta l’altro giorno in ospedale. L’uomo ha perciò lasciato la propria abitazione per essere trasferito in ambulanza nel reparto di Malattie infettive del capoluogo bruzio. A Cosenza il numero dei contagiati è salito a 11, mentre si registrano singoli casi a Castrovillari, Frascineto, Casali del Manco, Cassano, Mendicino, Dipignano, Carpanzano, Oriolo, Tortora, Santa Maria del Cedro, Praia a Mare. Sono 184 i contagi complessivi.

Nel Reggino solo due nuovi casi registrati ieri nella città capoluogo. Per il resto la situazione rimane invariata con tre casi a Rosarno e Taurianova, due a Rizziconi, uno ciascuno a Gioia Tauro (negativa al tampone la moglie del contagiato) Bovalino, Locri, Caulonia, Maria di Gioiosa, Cittanova e Sinopoli. Sedici i casi a Montebello Ionico.

Nel Vibonese, dopo la chiusura di Fabrizia divenuta “zona rossa” con 18 positivi, rimangono 18 pure i casi registrati a Vibo Valentia e 21 a Serra San Bruno. Sei i pazienti ricoverati in ospedale.

Nel Catanzarese i numeri rimangono in crescita stabile dopo i quattro decessi registrati. Le persone in isolamento domiciliare sul territorio provinciale sono ben 111 e il dato deve far riflettere. Il centro più a rischio rimane Chiaravalle con quasi 70 casi positivi. Nove rimangono i casi a Lamezia.

Nel Crotonese rimane sempre Cutro il centro dell’emergenza covid con venti casi positivi e un morto. Contagiati si contano pure a Strongoli e Isola Capo Rizzuto oltre che nella città capoluogo dove risultano ricoverate in ospedale 18 persone.

SANITARI INFETTATI

I medici colpiti dal coronavirus sono tre: un gastroenterologo dell’ospedale di Cetraro e due medici di base di stanza a Rosarno e Corigliano Rossano. Quattro invece gli infermieri positivi: prestano servizio rispettivamente a Cetraro, Reggio Calabria, Paola e Belvedere Marittimo.

LA MAPPA DEI CONTAGIATI IN CALABRIA

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti: – Catanzaro: 22 in reparto; 10 in rianimazione; 111 in isolamento domiciliare; 5 guariti; 6 deceduti

Cosenza: 52 in reparto; 2 in rianimazione; 114 in isolamento domiciliare; 2 guarito; 11 deceduti –

Reggio Calabria: 33 in reparto; 5 in rianimazione; 137 in isolamento domiciliare; 7 guariti; 9 deceduti –

Vibo Valentia: 5 in reparto; 1 in rianimazione; 29 in isolamento domiciliare; 1 deceduto –

Crotone: 18 in reparto; 0 in rianimazione; 63 in isolamento domiciliare; 4 deceduti.

IN ISOLAMENTO

I soggetti in quarantena volontaria sono 8326, così distribuiti: – Cosenza: 2461 – Crotone: 1037 – Catanzaro: 1072 – Vibo Valentia: 651 – Reggio Calabria: 3105. Le persone giunte in Calabria che si sono registrate al sito della Regione sono 12.358.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: