Il portale dell'informazione calabrese.

Cosenza :: CLUB SCHERMA COSENZA – Lame d’acciaio.

379

COSEMZA :: 17/11/2008 :: L'anno era iniziato sotto i migliori auspici del successo e dopo la prima uscita anche nella seconda gli Atleti del club cosentino danno prova della loro forza e delle loro capacità. Sulle pedane del Palazzetto della Scherma di Foggia si è svolta sabato 8 e domenica 9 novembre la prima prova del Gran Premio Giovanissimi 2009 con la partecipazione di atleti provenienti da diverse regioni. Per la Calabria erano presenti il Club Scherma Cosenza, l'Accademia di Scherma Calabrese, il Circolo della Scherma Lametino, la Platania Scherma e la Sala Ruffo di Lamezia. 

Per il club bruzio gareggiavano  gli atleti Andrea Monteforte, Giuseppe Pastore, Lorenzo Gargano, Antonio Zupi e Piero Valentini. Grandi le loro prestazioni che hanno portato la società sul podio più di una volta e anche in compagnia.  Strepitoso Lorenzo Gargano che nella categoria Esordienti Fioretto sbaraglia tutti gli avversari fino alla finale con Francesco Zurlo di Brindisi che però lo batte in una gara avvincente ma per un esordiente raggiungere tale traguardo alla prima stagionale non può che essere da stimolo per il futuro.Bella la prestazione anche di Piero Valentini che si piazza 6° nel Fioretto Giovanissimi mentre nella Spada ha meno fortuna fermandosi all'ottavo posto ma in entrambe le classifiche è primo tra i calabresi.Tutta un'altra storia nella categoria Allievi dominata sin dalle prime battute dai portacolori cosentini. Estrapolando la classifica regionale per la Calabria, nella Spada hanno tenuto alta la bandiera del Club ottenendo un terzo posto ex-aequo con Zupi e Monteforte mentre la vittoria finale assoluta interregionale è stata di Pastore che ha sconfitto il brindisino DeNuccio in una gara terminata con una solo stoccata di differenza (15 a 14).Nella giornata di domenica gli stessi hanno gareggiato nell'arma regina: il Fioretto. Anche qui i piazzamenti sono grandi: Zupi 5° Monteforte 2° Pastore 1° Assoluto. Purtroppo in questa gara due volte atleti della stessa società si sono incontrati eliminando la possibilità di traguardi ancora migliori. La sorte ha voluto che prima Zupi trovasse di fronte a se il compagno di sala  Monteforte mentre poi quest'ultimo deve cedere il passo in semifinale a Pastore che nella finale sconfigge il veloce e forte Matteo Di Coste della Lame Azzurre con il punteggio di 15 a 7 confermandosi l'atleta da battere nella categoria. Buone le prestazioni degli altri rappresentanti calabresi che hanno vinto anche in altre categorie e ottenuto buoni piazzamenti finali.per l'Accademia Calabrese: MariaGrazia Tedeschi nel Fioretto e nella Spada Giovanissime; Alberta Salatino nella Spada Allieve; AnnaSara Gervasi nella Spada Bambine; Gaetano Bilotti nella Spada Maschietti e Giulio Perrone nel Fioretto Allievi.per il Circolo Lametino -tutti nella Sciabola-: Costanzo, Masciari e DeMarco 1° 2° e 3° tra i Maschietti; Greco, Failla, Villella e Falvo nelle Giovanissime; Iannazzo, Brescia e Sesto nei Maschietti;  Falvo, Pandolfo e Joulal per gli Allievi.per la Sala Ruffo Nicastro: Antonio Paone  tra gli Allievi, 4° nel Fioretto e 2° nella Spada.Risultati questi che grazie all'impegno delle Società, dei Dirigenti, dei Genitori e, soprattutto, dei ragazzi e delle ragazze confermano quanto la scherma calabrese stia raggiungendo traguardi impensabili fino a qualche anno fà.    I prossimi impegni saranno: 

29 novembre LUCCA Gran Premio Giovanissimi  Fioretto

30 novembre FIRENZE Gran Premio Giovanissimi Spada 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: