Il portale dell'informazione.

Fuscaldo (Cs) :: SALA MULTIMEDIALE E RECUPERO DEI MONUMENTI E DEI LUOGHI STORICI.

347

L’IMPEGNO DEL VICE SINDACO SI CONCRETIZZA IN RISULTATI IMPORTANTI.

FUSCALDO :: 22/07/2007 :: “Il mondo della scuola e della pubblica istruzione, necessariamente, deve camminare di pari passo con il recupero e la valorizzazione dei beni culturali”.E’ questo il messaggio che il vice sindaco Pietro Siciliani ha inteso lanciare alla comunità fuscaldese. Un messaggio semplice e chiaro che fa seguito ad una serie di iniziative messe in cantiere e promosse dallo stesso assessorato alla pubblica istruzione, alla cultura ed ai beni culturali.

 “L’assessorato che mi onore di presiedere – sottolinea Siciliani – è ormai attivamente impegnato su vari campi e, grazie al prezioso ed indispensabile contributo dell’assessore regionale Sandro Principe, è riuscito a raggiungere importanti traguardi. Tra questi, senza ombra di dubbio, trovano posto i 40mila euro concessi per la realizzazione e l’allestimento di una sala multimediale che, a partire dalla prossima stagione scolastica, sarà a disposizione della comunità studentesca e di tutti i fuscaldesi. Un luogo tecnologicamente avanzato, dotato di tutte le attrezzature necessarie anche e soprattutto per svolgere attività inerenti il settore multimediale e di video conferenza. La nuova aula, di sicuro, rappresenterà uno dei fiori all’occhiello dell’istruzione fuscaldese, unitamente alla rinata palestra, alla biblioteca “Olga Iannuzzi” – prosegue il vice sindaco – ed al teatro della struttura di Scarcelli”. Per quel che concerne i beni culturali, lo stesso assessore Siciliani è un fiume in piena ed annuncia ufficialmente il recupero di monumenti e luoghi che hanno fatto e che fanno tutt’ora la storia di Fuscaldo. “Ha preso corpo, da alcune settimane, un progetto pilota che permetterà il recupero di monumenti storici indubbiamente rilevanti. Grazie al duro e certosino lavoro di artisti locali, come i giovani Francesco Mazzei e Vincenzo Sirianni, si stanno riscoprendo le bellezze storiche ed artistiche di opere di valore quali l’edicola votiva della Madonna del Carmine in via Mulini, l’arco di San Francesco, l’abbeveratoio di via Sansoni e, a breve, la fontana di Garibaldi. Un recupero finalizzato, successivamente, alla richiesta di finanziamenti che permetteranno un vero e proprio restauro di quelle opere di cui Fuscaldo vanta la paternità secolare. Uno dei borghi più antichi della nostra Regione e dell’intera Italia meridionale, infatti, non può non prescindere dalla valorizzazione e dal recupero di monumenti che racchiudono, al proprio interno, la storia, le tradizioni e la cultura di un popolo orgoglioso delle proprie origini. L’impegno del mio assessorato e dell’intera amministrazione comunale, in tal senso, sarà concreto, efficiente e dinamico, in piena sintonia con quelle che sono le prospettive di sviluppo – conclude Pietro Siciliani – ed in piena sinergia con la società civile tutta”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: