Il portale dell'informazione.

Paola (Cs) :: Ospedale: Preoccupazione da parte dei Giovani dell’Udc

349

PAOLA :: 19/07/2007 :: In merito alla conferenza stampa dell’assessore regionale alla sanità Doris Lo Moro, il coordinamento del Medio Tirreno dei Giovani Udc intende esprime il proprio disappunto e la propria preoccupazione per l’atteggiamento, a dir poco sconcertante ed offensivo, che l’esponente regionale dei Ds ha assunto nei riguardi dei cittadini paolani in primis e nei riguardi di tutti i residenti del comprensorio tirrenico che, in buona fede, stanno cercando di difendere, per quel che è in loro potere, il proprio diritto alla salute.

Un diritto alla salute che deve necessariamente prescindere dalla presenza, sul territorio, di strutture ospedaliere che possano permettere, agli utenti ed all’ammalato, di salvaguardare la salute, un bene comune che deve essere garantito a tutti i costi, evitando giochi politici consequenziali a progetti spartitori in favore di questo o di quel territorio.Da quando il governo presieduta dal sig. Loiero ha preso “possesso” della nostra Regione, la sanità, nella nostra Provincia, ha subito palesi ridimensionamenti e declassamenti qualitativi di non poco conto che non possono e non devono farci rimanere indifferenti.Pertanto, prendiamo le distanze dall’assessore Lo Moro e dal suo collega Mario Pirillo, i quali, con atteggiamento altezzoso e poco rispettoso nei riguardi della cittadinanza, hanno avuto il coraggio, e la faccia tosta, di non rispondere ai quesiti posti in essere dalla comunità e di abbandonare, senza nemmeno accennare un minimo di saluto, la sala del Sant’Agostino.Capiamo che, a volte, è meglio sfuggire alla realtà, anche e soprattutto quanto la stessa rappresenta, concretamente, il fallimento di una classe dirigente che è ormai giunta ad un punto di non ritorno.La gente calabrese, cari Lo Moro e Pirillo, vi chiedi di mettervi da parte evitando, così, ulteriori danni.La Calabria è stanca di questo governo regionale litigioso che ci penalizza. La Calabria non può più attendere ennesimi cambi di governo o di assessorati.Evitateci questo spettacolo indecoroso che non rende onore alla storia ed alla tradizione della Calabria. Anche il Sindaco Perrotta ci eviti una commedia ed inizi a prendere le distanze da quei consiglieri regionali che, alla Regione, governano con Loiero e compagnia bella mentre in quel di Paola, offendendo l’intelligenza umana, criticano quegli stessi atti politici che, invece, in consiglio regionale votano e fanno approvare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: