fbpx

Fuscaldo :: Legalità: assegnati premi Losardo.

FUSCALDO :: 05/06/2011 :: Sono stati consegnati ieri sera a Fuscaldo i premi Losardo, assegnati dalla giuria internazionale presieduta dall’europarlamentare del Pd, professor Pino Arlacchi. Il riconoscimento, dedicato ai temi della legalita’ e della lotta alla mafia, e’ intitolato al consigliere comunale del Pci di Cetraro e segretario della Procura di Paola ucciso dalla ‘ndrangheta il 21 giugno del 1980.

Nel corso della cerimonia e’ stata consegnata anche la tessera di socio onorario del ‘Laboratorio’, da parte del figlio di Losardo, Raffaele, ad Annalisa Ramundo, che si e’ laureata alla Sapienza di Roma con una tesi in Storia contemporanea, svolta proprio sulla vicenda dell’omicidio del consigliere comunale del Pdci di Cetraro. Il Cristo d’argento per la categoria autori, di cui e’ responsabile Arcangelo Badolati, caposervizio della redazione cosentina della Gazzetta del Sud, e’ andato a Chirico e Magro per il volume ‘I dimenticati’, che raccoglie le storie di oltre 200 vittime della mafia. Il premio di giornalismo, di cui e’ responsabile il caposervizio dell’ANSA della Calabria, Filippo Veltri, e’ andato al direttore del Quotidiano della Calabria, Matteo Cosenza. Altro riconoscimento per la sezione giornalismo agli autori del programma di inchiesta di Radiotre ‘Passioni, Alessandro Leogrande e Rosanna Rotundo. Il riconoscimento per la legalita’ e’ andato a Fabio Regolo e Rosanna Scopelliti. Il premio, istituito dal Laboratorio Giovanni Losardo, presieduto da Gaetano Bencivinni e giunto alla sua nona edizione, e’ stato consegnato durante una cerimonia svoltasi a Fuscaldo, paese natale di Losardo.