Il portale dell'informazione calabrese.

Orsomarso (Cs) :: Sport: Coppa Italia Kayak Alto Corso nel pollino.

293

ImageORSOMARSO :: 17/03/2008 :: I°  prova “Coppa  Italia  Kayak  Alto Corso”. Sarà il fiume  Argentino, anche quest’anno, a dare il via alla “Coppa Italia Kayak Alto Corso” con la I° prova che si terrà  il 22 e 23 marzo. La Pasqua dell’alto Tirreno cosentino sarà arricchita da una manifestazione sportiva di livello nazionale. Protagonisti dell’evento saranno canoisti   di alto livello  tecnico, provenienti da ogni  regione d’Italia e, a colorare di rosa le acque bianche dell’Argentino, anche quest’anno, vedrà la presenza di una categoria femminile.

L’Alto corso è  una specialità di  gare canoistiche, che si svolge su percorsi ripidi dei fiumi di alta montagna e l’Argentino col suo corso  particolare, è degno di tale specialità. Circa quindici anni fa era meta frequente  di canoisti e dopo un oblio durato fino all’anno scorso, grazie all’interessamento del comitato “kayak Alto Corso” e del “Centro Lao Action Raft” di Primo Galiano di Scalea, con questa manifestazione alla  II° edizione, l’Argentino entra di diritto nei  fiumi  più importanti d’Italia, grazie soprattutto alle sue immense doti paesaggistiche, alla sua complessità tecnica, ed al suo contesto territoriale ovvero il Parco nazionale del Pollino.  Tale manifestazione sportiva è stata realizzata grazie all’interessamento del presidente del Parco nazionale del Pollino, Domenico Pappaterra, del responsabile  dell’ufficio Utb  del  Corpo forestale dello Stato di Cosenza, Vincenzo Perrone, del  responsabile del Cta  del Parco del Pollino, Giuseppe Melfi, dell’Assessore allo sport e turismo della Provincia di Cosenza, Rosetta Console. Il centro Lao Action Raft, con a capo Primo Galiano, vede realizzarsi il sogno di valorizzazione di un fiume dalle potenzialità non del tutto svelate, di cui potrà beneficiare in futuro l’intero comprensorio che gravita attorno al suo bacino. Sarà questa, l’occasione per avvicinare alla canoa fluviale, coloro che ancora non la conoscono e per far conoscere ai partecipanti alla  competizione, un fiume diverso, dai tratti quasi fiabeschi.

Emilia Manco

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: