Il portale dell'informazione.

Praia a Mare (Cs) :: Antonella Boralevi ospite di Praia, a mare con…

260

Martedì 22 luglio 2008, h. 22.30: Il lato luminoso (Rizzoli)

 

PRAIA A MARE :: Nuovo appuntamento all’interno della rassegna “Praia, a mare con…”, la serie di incontri culturali inseriti ne “Gli eventi di Praia”, l’appuntamento culturale di punta dell’estate calabrese. Sarà Antonella Boralevi la gradita ospite della pedana di Piazza Italia: fiorentina di nascita ma milanese d’adozione, è una delle più eleganti ed apprezzate scrittrici di costume, d’amore e passioni del panorama italiano. Dopo il  il Liceo Classico “Dante” di Firenze, si è laureata all'Università di Firenze in Filosofia del Linguaggio con Giovanni Nencioni del quale è stata assistente prima alla Accademia della Crusca e poi alla Scuola Normale di Pisa.

Ma aveva deciso di rinunciare per diventare giornalista, assunta al “Corriere della Sera”: da scrittrice, ha portato dentro la televisione l’indagine sull'anima delle persone; ha firmato, scritto e condotto talk show di approfondimento di emozioni e sentimenti di grande successo, come “Uomini” riproposto nel 2007 da RaiSat Praemium, "Vissi d'arte" (Rai Educational su Rai Uno, "Mariti & Mogli" su LA 7, " Linee d'ombra" su ReteQuattro, "Bianco e nero" Rai Due e "Uomini" su Rai Due, "La penisola del tesoro" su RaiUno e "Il viaggio" su RaiUno. Il suo romanzo Prima che il vento (Rizzoli 2004) è diventato un bestseller da cui sarà tratto un film. Da scrittrice scrive commenti sulla prima pagina de Il Messaggero, tiene una popolarissima rubrica di posta con i lettori sul settimanale femminile “Donna Moderna” –“Le ragioni del cuore”;  una rubrica di emozioni su “Ad”, una rubrica di ritratti su “Max”, scrive storie di viaggio per il “New York Times”. Ha cominciato a “Vogue”, poi a “Panorama”, nella redazione di cultura e spettacolo. Popolarissimo è il suo sito web www.antonellaboralevi.it  Questo è il suo dodicesimo libro. È Manhattan. Sono tre vite. È il nuovo romanzo di Antonella Boralevi. Nel mondo dorato della upper class, scintillante e immobile come le opulente vetrine di Madison Avenue, ognuno affonda nelle sabbie mobili dell’apparenza. Maria è una giornalista del “New York Times”, cresciuta in una famiglia importante ma gelida, con il cuore corroso da un dolore che non sa nominare. Mark è il potentissimo e adulato direttore di un celebre museo, l’Asian Society, colto nel momento in cui la vita presenta il suo conto: in gioventù ha infranto ogni regola, ha divorato anime e corpi, ha celebrato col sesso l’arroganza della sua bellezza, ma ora, solo e malato, deve fronteggiare la sua nuda essenza. Binky è l’anziana paziente di una clinica di lusso: una creatura d’acqua e di vento, che si è lasciata distruggere dalla propria bellezza, dai demoni neri che abitano certe famiglie impeccabili, da una interiorità sublime ma fragilissima. Tre vite che si sfiorano nella città seguendo misteriosi rimandi. Finché, un giorno, con una sola, semplice mossa, il destino le salda, cambiandole per sempre. Il lato luminoso è questo unico giorno, imponderabile e definitivo. Il giorno in cui i frammenti, gli indizi, i segreti si compongono nell'intero. Il giorno in cui il destino, come un dio violento e misericordioso, strappa dal buio queste vite, tutte le vite, per spalancarle alla luce”. 

Egidio Lorito 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: