Il portale dell'informazione.

Rende (Cs) :: Una scuola estiva internazionale all’UniCal.

327

RENDE :: 02/09/2008 :: Presso il dipartimento di fisica dell’Università della Calabria è in corso di svolgimento da ieri la Scuola estiva sul tema: “A multidisciplinary study of uplift and deformation in the Calabrian Arc (Studio multidisciplinare del sollevamento e della deformazione nell’arco calabro)”,  organizzata dai Professori: Ignazio Guerra ed Alberto Malinverno, un ricercatore italiano, quest’ultimo, che da qualche anno si è trasferito al Lamont Earth Observatory della Columbia University di New York. L’iniziativa si inserisce nel rapporto di collaborazione stabilitosi da alcuni anni  tra il Dipartimento di Fisica con il Lamont Observatory, in aggiunta a quella pluridecennale con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

La scuola ha come docenti i ricercatori delle tre istituzioni che partecipano ad una serie di programmi di ricerca in atto sin dal 2003, finalizzati allo studio di diversi aspetti della geodinamica della Calabria e delle aree circostanti (il cosiddetto Arco Calabro). Dopo una prima fase dedicata in prevalenza ad osservazioni sismografiche, sono state sviluppate anche indagini multidisciplinari geologico-strutturali, geomorfologiche, geocronologiche, sedimentologiche, e di modellistica geodinamica. Sono coinvolti nell’iniziativa, oltre a ricercatori italiani e stutunitensi, anche studiosi canadesi e francesi. Gli studenti della Scuola estiva, circa una quarantina  di dottori o dottorandi di ricerca, provengono da: Italia, USA, Canada, Etiopia, Egitto, Cameroun, India, Gran Bretagna, Spagna, Israele. La scuola è finalizzata innanzi tutto a fare il punto dello stato attuale delle conoscenze sulla regione dell’Arco Calabro, ma intende anche essere un importante occasione di scambio con ricercatori in formazione e di divulgazione sul campo dei risultati delle ricerche fin qui eseguite. La scuola si concluderà il prossimo 12 settembre e proprio per i i suoi scopi di formazione di giovani ricercatori comprenderà anche una serie di escursioni in campagna in modo che i più giovani possano prendere visione delle caratteristiche più significative del territorio calabrese dal punto di vista della geodinamica e delle discipline affini. Stamani si è pure registrato sul ponte Bucci un breve incontro di saluto del Rettore, prof. Giovanni Latorre, e del direttore Amministrativo, dott.ssa Bruna Adamo, con i componenti della Scuola.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: