Il portale dell'informazione calabrese.

Scalea :: Coronavirus: servono più controlli, molta gente non rispetta le regole.

411

SCALEA :: 24/07/2020 :: Un turista campano di 20 anni è risultato positivo al Coronavirus, nei giorni scorsi, il 18 e 19 luglio, ha soggiornato a Scalea (Cs). Il caso è stato confermato dalla dottoressa Angela Riccetti, direttore del distretto sanitario Tirreno dell’Asp di Cosenza.

Cresce la paura nella popolazione della Riviera dei Cedri per possibili nuovi contagi e casi non portati alla luce, in tanti ci hanno comunicato di episodi sospetti, ma una cosa è certa, in giro ci sono molti assembramenti, in alcuni locali le norme anti Covid non vengono fatte rispettare, si entra tranquillamente senza mascerina e senza il distanziamento sociale.

Tutto questo è molto grave, abbiamo fatto un giro nel territorio e abbiamo visto che nella maggior parte dei comuni non c’è alcun controllo delle forze di Polizia. Singolare è l’operato del Comune di Diamante (Cs), che ha predisposto fino a tarda notte i controlli su tutto il territorio comunale, dove con intensa frequenza, gli operatori della polizia locale e gli amministratori comunali, girano per i vicoli del centro storico per i controlli, elevando anche sanzione amministrativa.

Su tutto il territorio e maggiormente nelle località più affollate; come Santa Maria del Cedro, Scalea, San Nicola Arcella, Praia a Mare e Tortora, servono più controlli; Polizia locale, Carabinieri e Guardia di Finanza, devono girare e controllare di più, altrimenti ad agosto si rischia grosso, perché il virus non è ancora stato spento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: