Il portale dell'informazione calabrese.

Scalea (Cs) :: IN CONSIGLIO COMUNALE APPROVATI TRE PUNTI ALL’UNANIMITA’

293

Bloccate le installazioni di tralicci per la telefonia fino alla redazione del Piano, via libera alla Scalea Mormanno, sì al progetto ‘’Paese albergo- Riviera dei cedri’’

SCALEA :: 17/10/2007 :: Il presidente del consiglio comunale di Scalea, Gennaro Licursi, al suo debutto incassa tre votazioni all’unanimità su argomenti importanti per il futuro turistico, ambientale della cittadina tirrenica. “Vorrei ringraziare l’intero consiglio comunale – ha detto Licursi, esponente dell’opposizione –. Cercherò di essere imparziale e sarò a disposizione della maggioranza e della minoranza”.

Poi in attesa dell’arrivo dell’assessore provinciale Arturo Riccetti, impegnato parallelamente al consiglio comunale di Santa Domenica Talao per l’illustrazione del primo lotto della Scalea-Mormanno, è stato deciso di anticipare il punto relativo alla localizzazione delle antenne. “Gli effetti provocati sull’opinione pubblica, quando si stava procedendo all’installazione dell’antenna in località Pantano, – ha detto il sindaco Mario Russo – hanno convinto l’amministrazione comunale a realizzare un piano di localizzazione delle antenne, perché la volontà è quella di salvaguardare aree sensibili”. Il consiglio comunale ha quindi votato all’unanimità il divieto di rilasciare autorizzazioni su tutto il territorio comunale fino alla redazione del piano. Il divieto è da applicare anche alle pratiche in fase di istruttoria. “Agli abitanti di località Pantano – ha detto il sindaco – avevo già garantito l’intervento dell’amministrazione. Siamo stati coerenti con la parola data insieme all’assessore Raffaele De Rosa. Il piano verrà redatto con la collaborazione dei cittadini”. Il consigliere di minoranza Gaetano Zuccarello ha poi aggiunto: “I siti dovranno essere individuati in zone periferiche della cittadina per evitare danni alla salute pubblica”. Poi anche Gennaro Licursi: “Su questi argomenti non bisogna speculare e non bisogna fare populismo. Al di là delle prese di posizione si è ritenuto dover arrivare all’epilogo della vicenda prendendo una posizione seria, fornendo delle indicazioni agli uffici”. L’assessore Giuseppe Forestieri ha relazionato sul progetto del Paese-albergo che favorisce “L’ospitalità diffusa anche mediante il riuso delle abitazioni con l’obiettivo di riqualificare il patrimonio immobiliare esistente. Si tratta di promuovere il territorio puntando su un patrimonio immobiliare notevole. Una indagine, voluta dall’assessore regionale Nicola Adamo, ha visto subito coinvolta la nostra cittadina per l’enorme presenza di abitazioni e seconde case. L’intenzione è quella di puntare molto al centro storico per la riqualificazione urbana. Per il sindaco Mario Russo “Inizia un percorso che può arrivare alla determinazione di un progetto che coinvolge vari comuni. Secondo i dati Istat l’80% delle case fa parte del patrimonio delle cosiddette seconde case, solo il 13% delle strutture è prima abitazione”. Lo staff tecnico della Provincia ha poi illustrato il progetto del primo lotto funzionale della Scalea-Mormanno. Il sindaco Russo ha dichiarato: “Con Riccetti l’opera ha avuto un’accelerazione determinante. Si tratta di una pagina importante della storia del territorio che è stato sempre trascurato”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: