Il portale dell'informazione calabrese.

Scalea :: Turisti lamentano la mancanza di strisce per gli attraversamenti pedonali sulla SS 18.

130

SCALEA :: 02/07/2020 :: “Sono padre di due figli piccoli e sia io che mia moglie, ogni giorno dobbiamo sfidare la sorte per attraversare la strada statale 18 nel centro abitato di Scalea per riuscire ad andare in spiaggia per la mancanza di strisce per gli attraversamenti pedonali a seguito del rifacimento del manto stradale”. A denunciare tale situazione, è il signor Davide Fabbri, che da circa venti anni frequenta abitualmente d’estate la città di Scalea. “Nella mia stessa situazione – continua il signor Fabbri – si trovano altre famiglie con figli e persone anziane, come i miei suoceri, che hanno problemi di salute e disabilità, che non gli permettono di “fare le corse per attraversare”. La situazione era già difficile nonostante la presenza di segnaletica stradale, sia verticale che orizzontale, costantemente ignorata da una marea di automobilisti e motociclisti che nonostante il limite dei 50 km/h sfrecciano a velocità da gran premio e si cimentano in sorpassi che dire avventati è un eufemismo. Ma quest’anno – continua il signor Davide – a seguito del rifacimento del manto stradale, chi di dovere si è superato, infatti è stata rifatta la striscia di mezzeria provvisoria di colore giallo, ma non gli attraversamenti pedonali. Asfalto nuovo, segnaletica assente, il povero pedone può solo incrociare le dita nella speranza di riuscire ad attraversare la strada e tornare indenne a casa. A peggiorare ulteriormente la situazione inoltre ci sono enormi cespugli di piante sulla strada che rendono ulteriormente invisibile il “povero” pedone con famiglia che tenta la sorte con la “roulette russa” dell’attraversamento della statale. Concludo dicendo – afferma il sig. Davide Fabbri – che sono anche queste le cose che rischiano di fare allontanare da questa bellissima terra turisti ed amanti di questi bellissimi paesaggi”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: