Il portale dell'informazione calabrese.

Tortora (Cs) :: In forte crescita le registrazioni dei fitti estivi.

275

TORTORA :: 01/08/2008 :: “Contro ogni più pessimistica previsione, abbiamo avuto la sorpresa di constatare che alla data del 29 luglio sono giunte presso gli uffici comunali ben 138 dichiarazioni relative alle fittanze di seconde e terze case a fini turistico-vacanzieri: evidentemente avevamo visto bene con la nostra richiesta datata 18 aprile 2008 e ripresa favorevolmente dall’Osservatorio Turistico della Regione Calabria, con la sua nota di plauso del 28 ottobre 2008.

Un successo senza precedenti che ci conforta e ci fa ben sperare per il prossimo mese di agosto, quando -ne siamo sicuri- i proprietari che denunceranno i fitti estivi saranno ancora più numerosi”. Un sintetico comunicato, corroborato da dati ufficiali dell’Amministrazione Comunale, rende giustizia alla bontà della nuova iniziativa e spegne sul nascere le critiche di chi voleva gettare benzina sul fuoco, arrivando poi a smentire sé stesso: “non abbiamo fatto altro che riprendere un deliberato del Consiglio Comunale datato 11 marzo 1995 – per proseguire sulla strada che l’allora Amministrazione comunale aveva voluto segnare: una via -lo chiariamo subito- del tutto condivisibile e che perciò non abbiamo avuto difficoltà a ripercorrere: non siamo legati a sterili preconcetti, perché quando ci rendiamo conto che scelte operate dalla precedente gestione amministrativa possono essere condivise e ripresentate, ci pare logico che ad esse si dia nuovo vigore. E gli stessi dati ufficiali in possesso dei nostri Uffici preposti ci danno ampia ragione: nel 2004 furono 40 le denunce di fitti estivi, 37 nel 2005, 37 nel 2006 e 23 nel 2007, anno del nostro insediamento. Ora siamo già a quota 138, ovvero il picco massimo registrato da sempre nella nostra località: non si tratta di perseguire e vessare la cittadinanza -anche perché le registrazioni servono a  sensibilizzare i nostri concittadini ad un uso corretto dei propri immobili, anche per migliorare la qualità del turismo. E pare che ci stiamo riuscendo. De Paola ed Ariete, ben lieti di partecipare alla cittadinanza questo dato incoraggiante, sottolineano come “forte e quotidiano sia l’impegno dell’amministrazione Lomonaco per migliorare la qualità del turismo in ingresso: certo, occorre tempo ma crediamo di aver imboccato la strada giusta”.

Martino Ciano

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: