Il portale dell'informazione

Scalea :: Allo stadio Longobucco il 1° memorial per Palmiro Manco.

183

SCALEA :: 18/07/2019 :: Abbiamo deciso di organizzare qualcosa per ricordare Palmiro a pochi mesi dalla sua prematura scomparsa e avevamo tante idee che avrebbero reso omaggio alla sua figura di persona impegnata politicamente e socialmente. Volendo però riunire attorno a lui e alla sua famiglia amici vicini e lontani, che magari rientrano a Scalea per le vacanze estive, abbiamo pensato ad una festa piuttosto che ad un convegno che, senza di lui, sarebbe stato un momento troppo triste.

Ecco perché abbiamo scelto qualcosa di semplice ma allo stesso tempo ricca di significato come una partita di calcio sport che Palmiro seguiva con passione, e che in qualche modo è portatore di quei valori che lui stesso ha incarnato con convinzione. Il gioco di squadra rispetto all’individualismo, il sacrificio, la disponibilità, il rispetto verso l’avversario e soprattutto il non mollare mai.

E quello che è stato straordinario in questi giorni è stato vedere con quanto entusiasmo e partecipazione chiunque abbia appreso la notizia di questo evento, abbia dato la totale disponibilità a partecipare e a contribuire in qualche modo.

Venerdì sera, a partire dalle 21.00, vogliamo ricordare con gioia l’amico Palmiro, il fondatore e presidente di Scalea Europea ma soprattutto l’uomo con le sue qualità che lo hanno reso un protagonista della storia della città. Una persona sorridente che amava donarsi agli altri senza pretendere nulla in cambio.

Ed è per questo che la rappresentativa di Scalea Europea sfiderà in questa amichevole la Fidas di Scalea che Palmiro avrebbe voluto tanto aiutare con la donazione di sangue ma per le sue condizioni di salute non poteva farlo.

Legare questo evento al concetto di donazione ci rende orgogliosi di aver avuto Palmiro come guida e il fatto che molti hanno chiesto di poter contribuire economicamente alla realizzazione della manifestazione ci ha dato l’ennesima dimostrazione che quando nella vita dimostri con i fatti di essere una persona disposta a donare, quello slancio ritorna moltiplicato.

Questa volta però abbiamo deciso di evitare raccolte fondi. L’ingresso al Domenico Longobucco sarà gratuito e aperto a tutti per quella che vuole essere una festa, un saluto e un abbraccio ideale per un figlio della nostra città che ci ha lasciato troppo presto consegnandoci però un esempio di vita che durerà per sempre.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: