Il portale dell'informazione.

Scalea (Cs) :: Spiaggia di Scalea: fra gli scogli dell’Ajnella un tubo di scarico sospetto.

352

SCALEA :: 26/11/2008 :: La violenta mareggiata di questi ultimi giorni a Scalea, oltre a spiaggiare in bellissimo delfino e  ad aver inondato il lungomare, mettendo in difficoltà anche la sicurezza della viabilità in diversi punti della zona della Stagliata a Scalea, ha messo in luce un tubo  di scarico sospetto, proprio vicino agli scogli  dell’Ajnella. Questa tubazione, in precedenza, prima che le onde del mare in tempesta non scavassero sotto la riva, era insabbiata e nascosta sotto due metri di sabbia inspessita.

Il mare ha praticamente messo in luce una parte del tubo che, fra l’altro, pare  si inabissi dentro la sabbia sotto il livello del mare. La derivazione della tubazione è incerta e non conosciuta, ma, crediamo sia, comunque, uno scarico abusivo non segnalato  che evidenzia il rischio altissimo di un probabile inquinamento della zona.  La spiaggia dell’Ajnella è una delle più belle del Mediterraneo. Inoltre, La mareggiata del 21, 22 e 23 novembre ’08, ha definitivamente compromesso le vie d’accesso alla battigia per i turisti, la bellezza del posto è stata trascurata e l’amministrazione comunale non ha ancora previsto un opera di ripristino urbanistico dell’area attorno alla rotatoria e del lungomare. Si spera in una programmazione definita di un intervento, anche a favorire il ripristino dello stato dei luoghi e di accertare la provenienza del sospetto scarico abusivo da parte delle autorità competenti. Questo comunicato stampa vale anche come segnalazione per la prevenzione dei rischi ambientali nella zona di Scalea e viene inviato in forma originale ai Carabinieri della Compagnia di Scalea, alle capitanerie di porto, al direttore generale del comune di Scalea, agli uffici tecnici del comune e per conoscenza al Sindaco di Scalea, dott. Mario Russo. 

V.A.S. sezione di Scalea Davide Manco 

Associazione “La Scossa” Antonio Pappaterra

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: