Il portale dell'informazione calabrese.

Santa Maria del Cedro :: Fazio in pole position per il PDL, ma anche Russo sulla griglia di partenza.

Pirillo del PD candidato in testa porta con se anche Rachele Grosso Ciponte.

294

SANTA MARIA DEL CEDRO :: 15/02/2008 :: Si respira aria di elezioni nel tirreno. Spuntano i primi nomi e le probabilità di piazzamento nelle liste per numerosi Sindaci e dirigenti di partito del territorio ed anche se le ultime parole spettano alle segreterie regionali e alle assemblee, non si risparmiano le voci che vedono già in gara candidati il sindaco di Scalea e quello di Santa Maria del Cedro per il PDL e per il Partito Democratico, addirittura Agazio Loiero, governatore della Calabria, sembra aver già indicato l’assessore all’agricoltura, Mario Pirillo come testa in lista nella regione alla Camera o al Senato.

Nella linea di centrodestra locale, dalle voci di corridoio sembra  che Francesco Fazio, Sindaco di Santa Maria del Cedro, sia il candidato del tirreno indicato dall’alto della dirigenza forzista romana e milanese, avvantaggiato da un piazzamento in pole position per la Camera, ma anche il Sindaco di Scalea, Mario Russo, consigliere provinciale di F.I. potrebbe occupare alte posizioni nella griglia di partenza e non si esclude che i due possano concorrere  rispettivamente alla Camera ed al Senato. Da Paola sarebbe pronto anche  l’on.Pizzini  e assemblee permettendo sono questi i protagonisti in blu che andrebbero a giocarsi le carte per andare a Roma. Nell’orizzonte tirrenico sembra vi sia stata anche un’occhiata  verso la candidatura dell’ex onorevole forzista Alessandro Bergamo, che pare, apprendendo la notizia da un dibattimento in consiglio comunale a Scalea, non abbia mai strappato la tessera di Berlusconi e sarebbe pronto a partecipare alla gara: cosa questa che ha lasciato un pò sgomenti gli amici del PD che siedono accanto a lui in consiglio e che credevano avesse altre colorazioni politiche e altre ambizioni. La lega non scioglie i nodi sul territorio e tanti sono coloro che da Cetraro sperano nel ritorno del dott. Cesareo sulla scena. Con grande moderazione L’UDC potrebbe diventare un isola felice per molti contendenti locali e lo stesso vale per la Rosa Bianca, ancora in fasce nel Tirreno. Comunque ghiotto il piatto anche nell’area del PD dove si evince un chiaro interessamento dell’area ex PDM verso posizioni interessanti alla Camera: sembra che Pirillo, “candidato primo in Calabria”, porterebbe con se anche il suo staff e candiderebbe in lista anche Rachele Grosso Ciponte, assessore alla provincia di Belvedere Marittimo. A Scalea, dicono, vi saranno sorprese anche da IDV: resta da vedere. Linee unitarie quelle della Sinistra Arcobaleno che in questi giorni confermeranno un candidato di partito e uno facente parte della società civile proprio del territorio tirrenico in posizioni relative: ma non fanno nomi e indicano sommariamente che uno potrebbe essere di Scalea e l’altro di Grisolia, non escludono Tortora e Belvedere Marittimo. Insomma, nel caos calmo del tirreno, si preannuncia una primavera di passione che prende diversi animi legati alla politica istituzionale del territorio. Attualmente sono solo voci quelle che interessano i protagonisti della politica del tirreno, ma come il dice il detto: se son Rose (Rosse o blu) si vedranno.

Antonio Pappaterra

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: