Il portale dell'informazione calabrese.

Soveria Mannalli (Cz) :: CAMBIARE L’ITALIA: PARTIRE DALLA TESTA

316

L’ottava Università d’Estate si è svolta nell’ambito di “Essere a Soveria” 

 

SOVERIA MANNELLI :: 31/08/2007 :: “L’Italia ha bisogno di una profonda e rapida trasformazione civile e culturale, che solo una generazione coraggiosa può avviare. Ed in questo l’educazione alla democrazia ed i processi formativi sono indispensabili sia per i cittadini che per le classi dirigenti”. Con queste parole del direttore Mario Caligiuri si è chiusa ieri pomeriggio l’ottava edizione dell’Università d’Estate di Soveria Mannelli, quest’anno dedicata all’interrogativo: “W la Repubblica?”.

Nella tre giorni di riflessione, e che ha visto la partecipazione di oltre 150 studenti, si sono alternati professori, giornalisti e politici, salutati dal Sindaco di Soveria Mannelli Leonardo Sirianni. Il primo giorno è stata la volta del politologo Giorgio Galli, dello storico Aldo A. Mola e del giudice Rosario Priore. Si è proseguito con l’animatore del movimento “Decidere.net” e Presidente della Commissione delle attività produttive della Camera dei Deputati  Daniele Capezzone, l’opinionista Paolo Del Debbio e l’esperto di comunicazione Claudio Velardi. Infine, nella giornata finale di ieri sono intervenuti il giornalista Lanfranco Pace,il sondaggista Nicola Piepoli e la giornalista Marina Valensise. L’Università d’Estate si è svolta in collaborazione con il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università della Calabria, la Fondazione “Italia Domani”, la Fondazione “Rubbettino”, Radio Radicale e l’Associazione “Fiore di Lino”. I direttori dell’Università d’Estate insieme a Mario Caligiuri sono Florindo Rubettino e Mimmo Barile.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: