Il portale dell'informazione calabrese.

Dalla Trincea :: Dubito dell'esistenza di Antonello Venditti.

323
di Francesco Cirillo
 
DALLA TRINCEA :: 11/10/2009 :: Dalla radio ho appreso le parole di Venditti dette sulla Calabria l’anno scorso. Il cantautore chiede a Dio perché ha creato la Calabria. Non c’era bisogno di scomodare un essere supremo il nostro Venditti, avrebbe potuto chiederlo ai tanti calabresi che lottano giorno dopo giorno per migliorarla girando fra i precari, fra gli operai licenziati, fra le persone colpite da tumori, tutta gente che ogni giorno per sbarcare il lunario si chiede perché Dio o chi per esso abbia creato la calabria dal momento che chi ci vive continua a morire ed a morire di fame non solo di tumori.

Io dubito invece dell’esistenza di un essere come questo. Uno che viene ad ingozzarsi, nella nostra inesistente regione, di belle mangiate e di bei compensi due o tre volte l’anno. E lo ha fatto anche dopo essersi chiesto filosoficamente della nostra esistenza. Ricevendo lauti compensi. Ora qual è la cosa più semplice da farsi al di là delle giuste proteste su Facebook e sui giornali ?

1°) Ogni calabrese che si rispetti non compri più suoi CD, anche quelli falsificati

2) Ogni impresario musicale che si rispetti non lo ingaggi più per i prossimi dieci anni

3) Ogni calabrese che si rispetti e che malaguratamente  si trova a passargli vicino gli gridi ad alta voce….” Antonè ma va a fanguloooooo !

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: